È un sogno diffuso, che fa capolino nella mente di molti viaggiatori specialmente nel periodo in cui l’inverno si avvicina e l’atmosfera di festa evoca poesia: dormire in un igloo è un’esperienza a metà strada tra il romantico e l’avventuroso, che rappresenta un po’ la realizzazione di un desiderio di bambini. Chi non ha mai sognato di intrufolarsi nel tunnel d’ingresso di una casa di ghiaccio e rifugiarsi tra le sue mura di neve per una notte almeno?

Non appena abbiamo scoperto che tutto ciò era possibile, anche in Italia tra le alte cime della Val Senales a pochi chilometri da Merano (BZ), non abbiamo ovviamente saputo resistere alla tentazione.

Anzi, sveliamo un retroscena che può darvi uno spunto molto interessante per il vostro prossimo regalo di Natale per la vostra metà: sono stata io – Deia – a scovare online questo luogo fuori dal tempo, ed a architettare un weekend a sorpresa in Trentino Alto Adige per l’altra metà di UnaNuovaMeta, tra mattoncini di ghiaccio e clima idilliaco. Sorpresa decisamente riuscita e apprezzata. Si sa, non siamo nuovi a regali insoliti 😉

Ma dove si trova esattamente l’igloo?  Come si svolge una notte tra i ghiacci? Quanto costa dormire in una stanza di neve?  Vi consigliamo quindi caldamente di segnarvi tutte le informazioni che ora vi diamo, per avere un asso nella manica da giocarvi per far battere il cuore del vostro partner 😉

DORMIRE IN UN IGLOO: MAGIA AL RIFUGIO BELLA VISTA 

I custodi della magia, coloro che hanno dato vita alla possibilità di vivere un’avventura irripetibile e  trascorrere una notte avvolti dalla tenue luce blu dei ghiacci sono i signori Grüner, gestori del Rifugio Bella Vista anche chiamato – in tedesco – Schoene Aussicht.

Il Rifugio si trova a ben 2’845 metri di quota, nei pressi del ghiacciaio del Giogo Alto. Cosa significa?

Che è incastonato in un quadro di meravigliose cime innevate in inverno ed in maestose vallate in estate. Il luogo ideale insomma per un’immersione anima e corpo nella natura, uno di quelli che permettono di aprire la mente e dissipare i pensieri negativi lasciandoli correre per spazi infiniti.  Il rifugio ha tutte le caratteristiche che ci si aspetta da un nido tra i monti, ed in più cela tra la neve che lo circonda un piccolo sogno ad occhi aperti: un vero igloo di ghiaccio, un gioiello di pace che sbuca dai fiocchi soffici.

L’igloo è parte della struttura del Bella Vista ed usufruisce di tutti i servizi del rifugio come ad esempio le toilette, le docce ed il ristorante, ma è abbastanza defilato da dare la sensazione di vivere in un paese delle favole per conto proprio.  L’igloo sarà fondamentalmente la vostra stanza per la notte, mentre i pasti saranno serviti al Bellavista e sempre all’interno del rifugio troverete i bagni e tutto ciò che vi serve per rendere l’esperienza tra i ghiacci super confortevole.

 

COME RAGGIUNGERE l’igloo: L’INIZIO DELL’AVVENTURA

Conquistarsi il proprio igloo privato fa decisamente parte dell’esperienza e richiede di viaggiare su più mezzi di trasporto.

Per raggiungere al Rifugio Bellavista è necessario muoversi prima di tutto verso il paese di Maso Corto, località nel comune di Senales in provincia di Bolzano, situata a 2’011 m s.l.m. Da Maso Corto partono poi le Funivie Ghiacciai Val Senales, che permettono di salire in quota fino al nido ghiacciato: gli impianti fanno parte di un moderno complesso sciistico dove è possibile praticare sport invernali da ottobre a maggio, grazie alle numerose vette oltre i 3’000 m della zona.

Una volta arrivati a Maso Corto in auto la prima cosa da fare è  trovare la teleferica “Al Bella Vista”, farsi aprire la sbarra e consegnare lì i propri bagagli, lasciandoli sotto il cartello “Arrivi”: da qui verranno prelevati e trasferiti in vetta dallo staff del rifugio (due volte al giorno, alle 12 ed alle 16). Preoccupatevi di avere con voi tutto ciò che vi serve per la risalita (borsa, documenti, soldi e soprattutto abbigliamento adatto a temperature glaciali!). Posteggiate poi l’auto nel posteggio principale del paese e dirigetevi verso gli impianti di risalita, per prendere le funivie e salire in cima, verso la vostra originale notte in igloo.

Il sito del Rifugio Bella Vista consiglia di arrivare a Maso Corto non oltre le ore 15.00: consegnare i bagagli, posteggiare ed acquistare i biglietti richiede del tempo, e bisogna calcolarlo bene se si vuole fare in tempo a sedersi sulla funivia prima che chiuda. Gli impianti sono infatti l’unico modo di arrivare in quota.  Potete trovare i prezzi della funivia sul sito Valsenales.com: starà a voi decidere se usufruire del solo biglietto salita e discesa o acquistare uno skipass per potervi godere una giornata sulla neve, subito prima o dopo la vostra romantica nottata tra i ghiacci.

UNA NOTTE IN IGLOO: COME SI SVOLGE L’ESPERIENZA?

IL CHECK IN

Un volta conquistata la vostra vetta e raggiunto il Rifugio Bella Vista per il check in e per un drink caldo di benvenuto, verrete accompagnati alla vostra nuova dimora di neve.  Se già l’atmosfera del rifugio vi farà sentire tutto il calore e l’aria tipica di montagna, sarà un’emozione indimenticabile uscire dalle sue mura, avventurarvi nei suoi dintorni affondando nella neve ad ogni passo e scorgere infine la vostra casa delle fiabe svettare davanti ai vostri occhi.

Una silohuette bianca su uno sfondo bianchissimo, con una porticina in legno preludio di un momento di giubilo assoluto: quando la porta si aprirà e potrete finalmente ammirare l’interno del vostro personalissimo igloo il cuore vi balzerà nel petto. 

A volte non servono parole, vi lasciamo ad un’immagine 🙂   

L’igloo è davvero una piccola tana romantica. Ogni cosa al suo interno è fatta di ghiaccio, letteralmente ogni cosa. Le pareti, i “mobili”, i ripiani sono interamente scolpiti in blocchi di ghiaccio. Ed il letto è un blocco di neve, sormontato da pelli di pecora e sacchi a pelo studiati ad hoc per resistere a temperature polari.  A fare da contorno all’alcova più fredda di sempre, tremolanti candele ed una luce fioca delle più sognanti.  Super romantico, super avventuroso.

LA CENA

Prima che la notte avvolti dalle pareti di ghiaccio abbia inizio, avrete modo di fare scorta di calorie con una succulenta cena tipica di montagna. Un pasto di quattro portate viene servito all’interno del ristorante del rifugio, e farete una scorpacciata dei più buoni sapori trentini. Il gusto si unisce insomma all’avventura.
E dopo aver brindato con del buon rosso, sarà il momento di rinchiudervi nella vostra piccola tana di neve.

LA NOTTE

La notte in igloo è estremamente poetica, ed al contempo divertente e movimentata. La temperatura decisamente freddina dell’igloo non tarderà a farsi sentire, fin dal momento in cui dovrete cambiarvi per mettervi il pigiama 😉  Che ovviamente dovrà essere di caldissimo pile, composto da più di qualche strato e completo di calzettoni pesanti. I sacchi a pelo a prova di Polo Nord, gli strati di coperte a separarvi dal ghiaccio e la vicinanza del vostro compagno di avventura contribuiranno a tenervi tiepidi, ma preparatevi ad indossare anche guanti ed un cappellino in testa lungo il corso della nottata 🙂

La bottiglia di spumante lasciata lì ad accogliervi contribuirà a scaldare corpo e anima e la vostra nottata sarà fatta di dolci ricordi ma anche di infinite sane risate, perché dormire all’interno di un cubo di neve è davvero un’esperienza unica ed irripetibile.

Fuori, il clima impervio dei quasi 3000 metri, raffiche di vento e nevischio, il buio silenzioso e le vallate illuminate solo dalla luce della luna. Dentro, soffici piumini e l’atmosfera più intima e accogliente possiate desiderare.  Non sembra un sogno? 😉

 

LA MATTINA SEGUENTE

Il giorno seguente verrete svegliati intorno alle 7 e 30, per un té caldo prima della corposa colazione a buffet al rifugio. Un dettaglio: se venite destati dal rumore di una pala che scava non temete: è un membro dello staff che libera l’uscita del vostro igloo davanti alla quale potrebbero essersi durante la notte accumulati decine di centimetri di neve 😉

Potrete anche decidere di essere ancora più mattinieri e alzarvi prima del sorgere del sole per godervi un’alba in vetta, con i raggi che colorano di tinte pastello le vallate innevate.  Noi non ci siamo svegliati troppo presto, ma la luce del mattino a quell’altitudine ha comunque qualcosa di unico ed incredibilmente emozionante: saremmo rimasti ad ammirare quella distesa aranciata all’infinito.  Una boccata di libertà.

COSA FARE DOPO LA NOTTE IN IGLOO?

Dopo la speciale nottata da re e regina del freddo, potete riempire la vostra giornata di diverse attività.
Si può ad esempio scegliere di restare in quota e godersi la serenità di queste altitudini, crogiolandosi al sole del solarium accanto al rifugio oppure si può approfittare della neve fresca e se si è provetti sciatori o snowboarder godersi una giornata sulle piste.

Un’ulteriore chicca offerta dal Bella Vista è la sua sauna: una bellissima sauna finlandese ed una hot-tub, sono a disposizione degli ospiti, per dare un tocco di fascino ulteriore al weekend già di per sé indimenticabile.  Vi consigliamo di usufruirne anche la sera, prima della cena, perché immergersi nel calore intenso della sauna, per poi uscire e correre sulla neve tra le tenebre rischiarate solo dalle luci calde del rifugio non ha davvero prezzo.

I dintorni di Senales poi offrono diverse attrazioni, da godersi in pieno relax dopo essere ridiscesi dalle vette. La splendida città di Merano si trova a circa mezzora di distanza da Senales, mentre Bolzano a meno di 60 chilometri: una località decisamente da scoprire, magari attraverso un emozionante tour guidato alla scoperta degli scorci più suggestivi del suo centro storico.

Per i più avventurosi, da Bolzano partono anche escursioni decisamente adrenaliniche: per completare un soggiorno da sogno in Trentino Alto Adige, cosa c’è di meglio che un’avventura a bordo di motoslitta? Alla scoperta della Valle Isarco, del Lago di Misurina, dei panorami delle Tre Cime di Lavaredo, di Cortina d’Ampezzo e della meravigliosa Val Gardena. Un viaggio nel viaggio, tra bianchissimi ed indimenticabili paesaggi. 

QUANTO COSTA DORMIRE IN UN IGLOO?

Una nottata in igloo non sarà la più cheap che sperimenterete, ma data la sua unicità è una di quelle esperienze da provare una volta nella vita. Il pernottamento costa circa 250-300€ a coppia, ma è sempre bene verificare sul sito le tariffe aggiornate, che possono variare a seconda del periodo dell’anno e del giorno della settimana in cui si sceglie di vivere la serata tra i ghiacci.

Inclusi nel prezzo ci sono la cena e la colazione, il trasporto bagagli da Maso Corto, tutta l’attrezzatura per sopravvivere al freddo e l’utilizzo della sauna e dell’hot-tub. Oltre alla tipica accoglienza trentina, in tutto il suo tripudio di sapori, panorami e genuinità.

Sul sito del Rifugio BellaVista si possono trovare tutti i dettagli, le disponibilità in tempo reale e le tariffe dettagliate 😉

CONSIGLI UTILI PER IL PERNOTTAMENTO IN IGLOO

Qualche consiglio e suggerimento indispensabile per rendere la vostra esperienza in igloo perfetta. 

  • Prenotate con anticipo.
    Come potete immaginare, sono in molti a sognare di pernottare in questa residenza davvero speciale, e vi consigliamo di prenotare per tempo la vostra notte in igloo. Il BellaVista ha un sistema di prenotazioni integrato sul suo sito, dal quale potete facilmente verificare la disponibilità sia del Rifugio che dell’igloo.
  • Controllate bene le condizioni meteo.
    L’igloo è una struttura delicata e per sua natura effimera. La sua esistenza dipende dalle condizioni meteo e dalla temperatura, due variabili non strettamente controllabili. Mettetevi in contatto con i gestori per verificare com’è la situazione lassù, prima di iniziare a sognare notti tra i ghiacci. Nonostante le altitudini davvero importanti, la resistenza dell’igloo potrebbe variare nello stesso periodo da un anno con l’altro. Il bello della natura 😉 
  • Arrivare in vetta può non essere scontato.
    Gli impianti di risalita del comprensorio sciistico sono l’unico mezzo per arrivare al rifugio. Funzionano regolarmente il 99% del tempo, ma potrebbero essere chiusi per cause di forza maggiore, per non compromettere la sicurezza dei suoi utilizzatori. A noi è capitato di dover rinviare la risalita per condizioni vento e neve impervie e di essere infine trasferiti all’igloo da Maso Corto  con un gatto delle nevi, gentilmente traghettati fin lassù dal team del BellaVista. E riportati a valle con una motoslitta. Nonostante tutto, un’avventura nell’avventura.

    In ogni caso non temete lo staff del Rifugio è super disponibile per ogni necessità, e si terrà in costante contatto con voi per assicurarsi che possiate vivere il vostro sogno 🙂 

  • Copritevi, molto bene.
    Molto, molto bene. Una notte in igloo può essere la più magica della vita, oppure da dimenticare, a seconda della vostra capacità di rendervi conto che siete a 2’840 metri di altezza all’interno di una struttura di ghiaccio. Sembra impossibile ma abbiamo letto di persone lamentarsi di aver sentito un po’ di freddo. Non aggiungiamo commenti 😛
  • Godetevi ogni istante.
    Ogni secondo di quest’esperienza sarà assolutamente da ricordare per tutta la vita. 
    Respirate ogni momento, ammirate ogni scorcio, assaporate questo ricordo.

    E raccontatelo a tutti al vostro rientro, come una delle esperienze più assurde e bellissime che abbiate mai vissuto.

Vi è mai capitato di dormire tra i ghiacci?  Dove?  Raccontateci tutto! 😉

Ringraziamo in Rifugio Bella Vista per averci gentilmente fornito le bellissime foto utilizzate in questo articolo. 

come contattare il rifugio bella vista

Rifugio Bella Vista
Maso Corto
39020 Senales Val Senales
Alto Adige

Tel: +39 0473 67 91 30

Mail: [email protected]