Ogni destinazione può essere esplorata in mille modi diversi ed il nostro stile di fare turismo rispecchia molto la nostra personalità. Insomma, vale il famoso detto “dimmi come viaggi e ti dirò chi sei” 😉   Due come noi che amano sperimentare, cambiare vita, scoprire ogni giorno nuovi orizzonti, non possono che adorare i modi più insoliti di scoprire i luoghi che visitano. A Torino abbiamo avuto pane per i nostri denti: grazie ai visionari fondatori di Bici-T abbiamo potuto gironzolare per le strade della città…a bordo di un risciò! 🙂

TURISMO GREEN: ESPLORARE TORINO SU UN TRICICLO A PEDALI

Cosa succede quando una squadra di quattro sognatori decide di ideare una modalità innovativa, green e sostenibile per visitare la propria città?  Succede che la magnifica città di Torino si dota di un modo super originale per essere vissuta 🙂

Bici-T è un servizio che permette di scoprire le bellezze del capoluogo piemontese a bordo di simpatici tricicli a pedalata assistita, accompagnati da complete e pratiche audioguide, che permettono di non perdersi nemmeno un dettaglio di Torino mentre la si esplora comodamente seduti sul proprio mezzo.  Potevamo mai perdere l’occasione di goderci un giro in centro Torino a bordo di risciò?  Appena abbiamo scoperto dell’esistenza dei mezzi Bici-T sapevamo già che non ci saremmo lasciati scappare l’opportunità di avventurarci in un modo così divertente di esplorare la città sabauda.

Torino è una città che nell’ultimo periodo ci sta chiamando ripetutamente, quasi come fossimo legati a lei da un filo invisibile. E noi rispondiamo sempre molto volentieri, perché questa perla piemontese è stata in grado di stregarci letteralmente nel giro di un istante:  ci ha sedotti con le sue le sue produzioni vitivinicole, ci ha presi per la gola mostrandoci la sua tradizione cioccolatiera e ci ha stupiti con il fermento delle sue attività turistiche. Ci sembra follemente piacevole e contagioso l’entusiasmo per la promozione del proprio territorio di chi nasce in zona o si lega a queste terre per le più disparate coincidenze della vita.

Il team di Bici-T ne è conferma: Elisa, Vittorio, Enrico e Giuseppe oltre ad essere appassionati estimatori dei tesori di Torino, sono anche convinti promotori di una mobilità più sostenibile, che si basi sui concetti di turismo lento e di rispetto dell’ambiente.  Insomma, proprio il modo di “assaggiare” le destinazioni con lentezza e attenzione che piace a noi 😉

UN TURISMO LENTO PER GODERSI TORINO AL MEGLIO

Torino è una città dalle infinite sfumature, che racchiude nei suoi vicoli secoli di arte raffinata, eventi storici rivoluzionari, cultura letteraria e tradizioni gastronomiche d’eccezione. Le sue piazze immense, punteggiate di locali storici, tavolini all’aperto e celebri mercati sono lo scenario perfetto tra cui sfrecciare (lentamente! :)) in sella ai risciò di Bici-T.   I tricicli Bici-T sono cicli con pedalata assistita che possono ospitare due adulti ed un bambino piccolo, oltre al pedalatore.

Sono mezzi silenziosi, con i quali è possibile scivolare tra i lastricati torinesi godendosi un piacevolissimo contatto con l’ambiente circostante: chi ama spostarsi in bicicletta sa quanto sia bello e rilassante muoversi nel mondo sentendo la brezza fresca sul viso, senza barriere che separano da suoni e odori che si incontrano lungo il cammino.   Riuscite a immaginare quanto sia affascinante andare alla scoperta di un universo di bellezza ed eleganza come Torino, seduti su un risciò? 😉

TORINO IN RISCIò: COME FUNZIONA BICI-T?

I tricicli a pedali di Bici-T permettono di curiosare tra i luoghi iconici della città di Torino, in due modalità diverse: accompagnati da un “pedalatore” del team, oppure noleggiando i mezzi ad ore per scoprire la città in piena autonomia.

I tour guidati sono 3:

  • Il Centro di Torino:  un tour della durata di 1 ora, per avere un assaggio dell’affascinante centro storico
  • Il Centro di Torino e il Parco del Valentino: un’esplorazione di 1 ora e mezza che  si allunga fino le sponde del Po e passa attraverso il parco più famoso della città
  • Il Centro ed il Quadrilatero Romano: un approfondimento sul centro torinese della durata di 1 ora e mezza, con focus sul celebre Quadrilatero Romano, la porzione occidentale del centro storico della città

Se si sceglie invece di noleggiare il mezzo per un giro fai-da-te, si può optare per il noleggio per 2 ore, per mezza giornata, o per l’intera giornata se si vuole assaporare con estrema calma ogni angolo della città.

Tutti i tricicli Bici-T sono muniti di casse dalle quali esce chiara e nitida la voce dell’audioguida, che sembra essere un erudito passeggero in più che accompagna passo passo nella scoperta.  Ma, nei tour guidati c’è un valore aggiunto non indifferente: il vostro fido pedalatore sarà un membro della squadra Bici-T che oltre a farvi godere il viaggio comodamente seduti alle sue spalle vi farà da super esperta guida locale e sarà a disposizione per rispondere ad ogni vostra domanda o curiosità su Torino e i suoi segreti.
Doppia guida, doppio divertimento: Torino non avrà più angoli nascosti per voi 🙂

IL NOSTRO TOUR DI TORINO: INUSUALE ED EMOZIONANTE

Il nostro prode accompagnatore durante il tour Il Centro e Il Parco del Valentino è Enrico, uno dei “Fantastici 4” di Bici-T 😉  Ci diamo appuntamento con lui in Piazza Carignano, una delle molte carismatiche piazze torinesi. Non appena adocchiamo lui ed il mezzo super green che ci avrebbe accompagnati nell’avventura non stiamo più nella pelle all’idea di lanciarci nel nostro inusuale giro turistico 🙂   

Dopo aver sistemato borse e zaini nel pratico van sotto il sedile del risciò, ed aver fatto una prova tecnica del volume dell’audioguida, siamo pronti a partire.  Prende il via da quel momento in poi un’ora e mezza di scoperte, emozioni e chiacchiere super interessanti con la nostra guida, che scopriamo essere local di adozione da più di un decennio ed innamorato della città.  Impossibile immaginare prima di salire a bordo quanto può essere divertente scorrazzare per le strade di Torino con un mezzo di trasporto così originale!
Trascorriamo ogni singolo minuto a bordo col sorriso stampato in faccia, cercando tra una risata e l’altra di concentrarci sulle spiegazioni della voce guida che mentre passiamo accanto a monumenti e musei ce ne illustra la storia e l’importanza. La nostra esperienza di turismo sostenibile a Torino prende il via 🙂 

LE TAPPE DEL TOUR IN RISCIò 

Tra gli sguardi divertiti dei passanti che ci osservano con interesse e sorpresa, incuriositi dalla nostra elegante “carrozza”,  vagabondiamo lentamente tra viali signorili e simboli della città.  Da Piazza Carignano ci intrufoliamo tra i vicoletti di Torino fino a raggiungere la maestosa Piazza Castello, pedalando tra le sue fontane e la sua atmosfera sempre vivace. Passiamo accanto al Palazzo Reale e facciamo una deviazione attraverso la sua Piazzetta Reale per muoverci verso il Duomo di San Giovanni Battista, celebre luogo di culto che ospita niente di meno che la Sacra Sindone. Passiamo poi per la Porta Palatina ed ammiriamo la sua decadente bellezza ferma nel tempo. 

La nostra guida oltre ad arricchire le spiegazioni dell’audio registrato con aneddoti imperdibili, ci da il tempo di fermarci nelle location migliori per catturare qualche scatto e gustarci ogni tappa con calma.  Non mancano inoltre indicazioni sui posticini migliori dove mangiare a Torino  o dove passare una serata mondana in città.

Si susseguono nel nostro avvincente tour Piazza Corpus Domini e Piazza Palazzo di Città, brulicante di vita per un mercatino di tipicità in corso. Facciamo una capatina al Museo Egizio che Enrico – appassionato di musei – ci consiglia molto caldamente di visitare, essendo una tappa imperdibile in città.  Ci appuntiamo per la prossima giornata a Torino un ingresso al museo ed un altrettanto imperdibile ingresso alla Mole Antonelliana: opera splendida e sede del Museo dei Cinema, oltre che icona indiscussa della città di Torino.  La vediamo per la prima volta proprio a bordo del nostro risciò, ed è emozionante pedalare sotto i suoi imponenti 167,5 metri che mescolano  stile eclettico, neoclassico e neogotico. 

Il tour prosegue poi verso  il celeberrimo Parco del Valentino, polmone verde della città lungo le sponde del fiume. Pedalando verso il Parco  – anzi, lasciando pedalare Enrico, che però ci assicura che con la pedalata assistita non sta facendo troppa fatica 😉 – avvistiamo la Chiesa della Gran Madre Di Dio, che guarda dal lato opposto del Po la gigantesca Piazza Vittorio Veneto ed il Ponte Vittorio Emanuele I che attraversa il fiume.  Entrare nel Parco del Valentino è per noi una sorpresa e restiamo estasiati da questo parco a metà tra il verde dei prati ed i colori caldi del foliage, tra i cui alberi si respira un’aria placida e rilassante. 
Punto di interesse che ci obbliga ad una sosta-infiniti scatti è il Castello Del Valentino, che si staglia bianco e regale nelle sue geometrie.  A rendere ancora più idilliaco il clima un incontro più che ravvicinato con dei simpatici scoiattolini che impavidi si avventurano tra la gente alla ricerca di cibo. Lo conquistano e poi lo sotterrano nelle aiuole del parco con una minuzia che ci fa morire dalle risate. 

Salutiamo il parco scorrendo davanti al Borgo Medioevale e rientriamo in centro città per tuffarci in un’altra celebre piazza torinese (ebbene si, se non si fosse notato Torino è ricchissima di piazze, famose e bellissime): Piazza Carlo Alberto che ospita la statua equestre dell’omonimo personaggio e sulla quale si affaccia il Museo del Risorgimento.   La nostra guida Enrico ci suggerisce poi una sosta per ammirare gli interni della Galleria dell’Industria Subalpina, un edificio storico all’interno del quale sorgono attività altrettanto storiche come il Caffè Baratti e Milano ed il Cinema Romano.

Facciamo una puntata al nostro punto di ritrovo di qualche ora prima, Piazza Carignano, per poi dare un ultimo sguardo a Piazza CLN e alla magnifica e elegantissima Piazza San Carlo, chiamata a ragion veduta “il salotto di Torino”: un ambiente raffinato di portici, locali storici, cioccolaterie e tavolini all’aperto. Magica. Salutiamo Emanuele Filiberto che infodera la sua spada al centro della piazza, e ci avviamo verso la conclusione del tour. 

Con estrema tristezza abbandoniamo il nostro mezzo ciclabile green e ringraziamo la nostra super guida Enrico di Bici-T per la sua enorme disponibilità.  La sua compagnia ha reso la nostra avventura sostenibile nel centro di Torino davvero unica! 

In conclusione, ci è piaciuto il tour?  Molto, molto di più! 😉  Quando sorridi come un bambino di otto anni a Natale per tutto il tempo dell’escursione, forse significa proprio che l’idea del team Bici-T ha davvero una marcia in più.

BICI-T: IDEE GREEN PER NOZZE, PUBBLICITà  E PROGETTI SOCIALI

Quando hai un’illuminazione geniale, perché fermarti?  La squadra di Bici-T propone altri utilizzi dei loro mezzi che rendono sostenibili, lenti e ecologici anche matrimoni, progetti sociali e campagne pubblicitarie. 
E’ possibile infatti noleggiare i risciò anche per matrimoni, addobbandoli di bianco, ghirlandine e fiori di pesco, per trasportare i neo sposi nelle location più belle di Torino. O perché no, noleggiare una flotta di tricicli, allestirli e personalizzarli, e gironzolare per la città con testimoni, parenti e amici. Non vi sembra un’idea stupenda? 🙂  

E per quelle aziende con un’occhio verso la sostenibilità, Bici-T offre i propri mezzi come spazi pubblicitari flottanti. Un modo di comunicare dinamico e che si può muovere dove più serve, quando serve. Una pubblicità innovativa e moderna, che si sposta su pedali.  Bici-T ha anche all’attivo collaborazioni con enti e associazioni legate a progetti sociali ed ha contribuito alla mobilità di categorie svantaggiate. 

Insomma, vedete qualcosa che manca a questi piccoli tricicli speciali? 🙂 

Se siete curiosi di provare i servizi Bici-T potete trovare tutti i dettagli sul loro sito.
Potete anche seguire le loro avventure su Facebook, Instagram e Twitter.
Oppure, contattare il team direttamente via email o telefono: scoprirete che oltre ad avere idee nuove ed ecologiche, sono anche incredibilmente aperti e gentili. Non poteva essere altrimenti 🙂

Si ringrazia Bici-T per averci invitati a provare i loro servizi 🙂