Iniziare l’anno in modo alternativo e con la giusta adrenalina. Questo era il nostro obiettivo per inaugurare il 2020, che ovviamente abbiamo trasformato in realtà, passando un 31 dicembre decisamente calmo e puntando la sveglia alle 7:00 del 01 gennaio per goderci la prima avventura dell’anno: una gita fuori porta sulle vette del Mottarone.

Sulle rive del Lago Maggiore, affacciate sulla meravigliosa città di Stresa, i 1200 metri delle rotaie di Alpyland si adagiano sulle coste della montagna, creando un’emozionante pista di bob a picco sulle acque dei bacini d’acqua sottostanti.

Definite amichevolmente “le montagne russe piemontesi”, le piste di Alpyland partono proprio accanto all’arrivo della funicolare Stresa – Alpino – Mottarone, in un punto incredibilmente panoramico dal quale lo sguardo si può perdere verso le spettacolari vallate sottostanti punteggiate di laghi e natura, e può abbracciare Piemonte e Lombardia in un solo istante.

Ma come funziona esattamente una discesa sulle piste di Alpyland?

ALPYLAND: L’ESPERIENZA DI UNA DISCESA CON VISTA

Alpyland è un’attrazione all’aria aperta a metà tra montagne russe e discesa in bob. I suoi veicoli a due posti sono saldamente agganciati a dei binari ed essendo la struttura costruita sul fianco di un monte completamente in discesa, i bob possono sfruttare la semplice forza di gravità per accelerare nella loro corsa. La particolarità di Alpyland è che ogni passeggero azionando i freni può decidere in autonomia la velocità alla quale affrontare il tracciato.

I più prudenti potranno quindi optare per un giro panoramico soft ammirando lo scintillio delle onde dei laghi in lontananza, mentre i più folli si divertiranno a mollare i freni e godersi una discesa a tutta birra giù per i dorsi del Mottarone.

Tutti i mezzi hanno due posti e sono utilizzabili da uno oppure due persone alla volta, ma solo chi si siede dietro ha accesso ai freni: fate quindi molta attenzione a chi lasciate alle vostre spalle, sarà l’unico a poter decidere quanta adrenalina farvi scorrere nelle vene 🙂

Inutile dire che della coppia, Ale ha voluto tenere il comando del potente veicolo, e i freni se li è dimenticati appena ci siamo seduti. Pensavo di volare via 😀 Per fortuna i mezzi di Alpyland sono super stabili e dotati di cinture di sicurezza, e davvero sicuri in ogni circostanza. Inoltre, l’esperienza è così divertente che abbiamo divorato il percorso con un sorriso a 52 denti stampato in faccia, tra risate e urla (soprattutto le mie!) ed avremmo voluto ripetere quei pochi minuti all’infinito.

I bob del Mottarone sono davvero adatti a tutti, anche alle famiglie con bambini piccoli, che sono ammessi alla struttura purché abbiano almeno 4 anni (il regolamento completo si trova sul sito di Alpyland, sotto la parte “Tariffe”).

I DINTORNI DI ALPYLAND: PANORAMI E OTTIMO CIBO

Un tour al Mottarone non è solo emozioni forti e velocità, ma è anche paesaggi mozzafiato e relax allo stato puro. Dalla cima del Mottarone infatti si può godere di uno spettacolo senza pari che abbiamo avuto l’onore di avere come primo scenario dell’anno nuovo.  Il Lago d’Orta da un lato ed il Lago Maggiore dall’altro con le sue Isole Borromee che spuntano dalle acque del lago formano uno scenario unico. Poco distanti, si possono scorgere facilmente il lago di Varese e di Monate ed in una giornata limpida la vista si perde all’orizzonte, tra sali e scendi di colline e paesini incastonati nelle vallate.

Un tramonto visto da quassù è decisamente in grado di restare impresso nella memoria e per la gioia dei più sportivi dalla zona di Alpyland partono molti percorsi escursionistici, perfetti per una passeggiata nella natura soprattutto in primavera ed estate ma anche in una tiepida giornata durante la stagione fredda, neve permettendo.

Gli appassionati di sport invernali invece sappiano che il Mottarone è anche una località sciistica, che vanta ben 21 km di piste dedicate allo sci alpino, perfette per ogni livello di difficoltà. Ed è da tenere in considerazione l’ampia scelta di deliziosi e pittoreschi paesini lacustri che popolano le non lontane coste dei laghi: la possibilità di passeggiare tra i vicoli di questi borghi caratteristici completa il quadro di una località davvero in grado di accontentare chiunque.

alpyland: dove mangiare?

E se arrivata l’ora di pranzo sentite che le discese e le esplorazioni vi hanno messo una certo languorino, vi consigliamo un posticino tipico dove mangiare, nel quale ci siamo trovati davvero bene, sia per la gentilezza del personale – che non guasta mai e non è scontata – sia per l’ottimo cibo: il Ristorante San Giuda. Qui è possibile sia pranzare sui tavoli in legno all’aperto optando per un pasto veloce a base di panini, piadine e similari, oppure mangiare nell’ampia sala interna le squisitezze del menù piacevolmente montanaro. Abbiamo assaggiato qui la più buona polenta concia della vita. Non scherziamo, la migliore mai provata.

QUANTO COSTA ALPYLAND

Per divertirci sui roller coaster di Alpyland noi abbiamo sfruttato un’offerta trovata su Groupon, che ci ha permesso di avere un pacchetto di discese a prezzo scontatissimo: vi consigliamo di monitorare la loro app perché Alpyland è spesso presente con sconti e occasioni ottime.

Il prezzo base di una discesa è di 6€ per gli adulti e 5€ per i bambini (dai 100 cm a 120 cm di altezza), mentre se si sceglie una tessera con due corse diventa 12€ per gli adulti e 10€ per i bambini.

Tre corse sono 18€ adulti e 15€ per i bambini, mentre 4 corse costano 19€ per gli adulti e 16€ per i più piccoli.

Per chi non si stanca mai c’è anche la tessera da 6 corse, venduta a 26€ agli adulti e 22€ ai bimbi.

Groupon propone un pacchetto da 2 discese a 6,90€ e uno da 4 a 12,90€ e quello da 6 a 16,90€. Importante: se avete un coupon Groupon ricordatevi di stamparlo prima di arrivare a destinazione, perché la biglietteria di Alpyland non accetta coupon digitali.

Nota: i prezzi sono aggiornati a Settembre 2020. Consigliamo in ogni caso di monitorarli direttamente sulla sezione Tariffe del website di Alpyland.

ALPYLAND: QUANDO ANDARE

Una discesa con Alpyland è perfetta sia in estate che in inverno. Durante la stagione estiva sarà possibile apprezzare temperature più piacevoli e una flora rigogliosa, mentre in inverno si potrà avere la fortuna di veder sfrecciare il proprio bob tra cumuli di neve bianchissima. In entrambi i casi, l’esperienza indimenticabile è assicurata.

Alpyland è aperto tutto l’anno: ogni giorno durante la bella stagione mentre da Novembre a Marzo solamente nel weekend. 

COME ARRIVARE AD ALPYLAND

Per raggiungere Alpyland in auto bisogna seguire le indicazioni per il Mottarone. Chi arriva in auto può scegliere se passare per la strada Borromea, a pedaggio, oppure evitarla allungando il percorso per il Lago d’Orta e procedendo sulla provinciale gratuita.  Maggiori indicazioni sul sito web dell’attrazione.

Una volta giunti in zona, percorrendo la Via Mottarone ci si ritroverà nei pressi di uno spiazzo sterrato dove è possibile posteggiare e percorrere poi un breve tratto in salita fino al punto di partenza di Alpyland.

E’ anche possibile arrivare a Stresa e salire verso Alpyland con la funivia che dalla cittadina sale fino ad Alpino e prosegue per il Mottarone. Da lì occorrerà prendere la Seggiovia Mottarone Vetta per raggiungere la biglietteria di Alpyland. Il costo totale è di 17€ andata e ritorno.

Noi non vediamo l’ora di tornare in cima a quelle vette, e goderci di nuovo la brezza sul volto mentre sfrecciamo sulle discese di Alpyland sullo sfondo degli scenari magnifici del Mottarone.   

E voi, ci raggiungete per un’iniezione di adrenalina? 😉