Scoprire una nuova passione è sempre bellissimo. Scoprirne due contemporaneamente è fantastico. Se questo succede oltretutto durante un viaggio in un paese meraviglioso, non si può che definire…un sogno! 

Il nostro tour in bici e barca  in Olanda, nel paese pii verde e ciclabile (e navigabile) d’Europa ci ha permesso proprio questo, imparare due cose di noi che non sapevamo.  La prima è che adoriamo osservare il mondo dalla sella di una bici e che pedaleremmo per chilometri infiniti col sorriso stampato in faccia. La seconda è che ci troviamo tremendamente a nostro agio a bordo di una nave e che dentro di noi  vivono dei piccoli marinai nascosti 🙂

SCOPRIRE L’OLANDA IN BICI E BARCA

Il nostro battesimo da cicloturisti e navigatori 🙂

Scopriamo per caso nel 2012 l’esistenza di un tour operator, Verde Natura, che propone tour a bordo di mezzi di trasporto “particolari”: la bicicletta, la barca…i piedi! L’idea che c’è dietro ci piace tantissimo: un turismo green, attivo, responsabile e rispettoso di ambiente e territori, itinerari lenti e tutti da assaporare.  Ci piace così tanto che l’estate stessa prenotiamo un viaggio con loro!
I percorsi offerti da  Verde Natura sono sparsi in tutta Europa ed esistono pacchetti più organizzati con guida a seguito, ma anche itinerari con maggiore libertà dove vengono prenotati dal tour operator tutti gli alloggi lungo il percorso, fornite le attrezzature necessarie e garantita assistenza continua, ma al contempo viene lasciata più autonomia nella pianificazione di itinerari e soste e nella gestione delle giornate.  Nonostante amiamo l’assoluto fai da te in viaggio, questa seconda opzione ci è sembrata un valido compromesso per la prima esperienza da “cicloturisti”, specialmente per il tipo di tour che abbiamo scelto senza esitazioni tra i tanti, quello che ci ha colpito dal primo istante perché aveva i contorni di una favola: un tour dell’Olanda del nord in bicicletta, dove l’alloggio per la notte era…la cabina di un battello! :) Abbiamo pensato che non potesse esistere niente di più romantico e divertente che pedalare di giorno e dormire cullati dal mare la notte. 

L’Olanda ci affascinava da sempre e poterla visitare in questo modo, a bordo del mezzo più caratteristico di questo paese, passando giornate intere all’aria aperta, a ritmi lenti e gustando appieno ogni pedalata ci è sembrato davvero perfetto! Già nel leggere le descrizioni dell’itinerario del Boat & Bike tour e di quei luoghi unici avevamo l’acquolina in bocca. Immagini di mulini a vento, canali e prati senza fine scorrevano nella nostra  mente mentre ci pregustavo questo viaggio, con gli occhi a cuoricino ancora prima di averci messo piede 😛 La realtà (come immaginavamo) è riuscita a superare di gran lunga più rosee aspettative!

Avete presente quando ci si immagina il luogo perfetto? Proprio quello che si potrebbe trovare in un quadro, in un disegno di pura fantasia? Ecco questo quadro perfetto esiste davvero ed è come se avesse magicamente preso vita, in ogni centimetro dell’Olanda. La sensazione che si ha esplorando questo paese è proprio quella di camminare in un dipinto animato: prati infiniti e verdissimi punteggiati di pecorelle al pascolo, il cielo di un azzurro perfetto, mulini a vento che si stagliano su un orizzonte incredibilmente piatto con le pale mosse placidamente dal vento, canali ovunque sui quali si affacciano casette da sogno, colorate, graziose, belle che vorresti vivere in ognuna di esse, persone sempre sorridenti, colori vivi come non mai, percorsi ciclabili ovunque, caseifici che sfornano squisiti formaggi, il mare che spunta dietro ogni curva, antichi porti carichi della storia di un popolo di navigatori…
Tutto questo è l’Olanda, e molto, molto di più.

TOUR IN BICI E BARCA: L’ORGANIZZAZIONE

Il punto di partenza del tour è Amsterdam, non può esserci migliore inizio per un’esperienza olandese!
Noi l’abbiamo raggiunta comodamente…in auto! Cosa saranno mai un migliaio di chilometri, da Milano ad Amsterdam? 😀 Siamo arrivati  il giorno prima della partenza del tour, abbiamo potuto gironzolare un po’ per la capitale: questa città fantastica merita ovviamente un racconto a parte tutto per lei! Il Boat&Bike tour “salpa” (e termina) da uno dei moli centrali della città e si dirige subito verso nord, perciò se si vuole avere il tempo di visitarla bisogna prevedere di arrivare prima o restare qualche giorno in più.
Abbiamo incontrato la “nave-hotel” che ci avrebbe ospitati la mattina della partenza:  di dimensioni modeste ma davvero molto accogliente. Salendo a bordo abbiamo fatto la conoscenza di che sarebbero stati  i nostri compagni di viaggio: provenienti da tutta Europa, avevano tutti negli occhi l’incredibile voglia di iniziare l’avventura, proprio come noi. Una volta “a bordo del nostro hotel”, per prima cosa ci sono state assegnate le cabine e l’ attrezzatura indispensabile: biciclette, borse laterali da bici ed un”road book” ovvero una guida/mappa dei percorsi che sarà la nostra bibbia nei giorni successivi.  Giusto il tempo di ambientarsi e la nave è salpata per l’inizio del nostro sognatissimo  viaggio.

L’organizzazione ottima permette anche a due neofiti come noi di entrare subito nella (bellissima) routine del viaggio:  si lascia la barca la mattina presto per mettersi in cammino subito dopo una succulenta colazione (combattendo tra peccati di gola e la necessità di mantenersi leggeri :P) e mentre si percorrono i propri chilometri  in bici per raggiungere la meta successiva, la barca si sposta tra i canali o lungo la costa raggiungendo la stessa destinazione. Ogni sera dopo cena un briefing illustra l’itinerario consigliato per la giornata successiva (che si troverà poi dettagliatamente descritto nel road book), i punti di interesse lungo il percorso ed il punto di ritrovo per la sera successiva, dove cioè la nave-hotel ci attenderà. E’ fantastico avere un albergo che ti segue! 😛

TOUR IN BICI E BARCA: L’ITINERARIO

Il percorso del tour si allontana da Amsterdam attraverso canali e polder, per immergersi subito nel vivo della campagna olandese. Si percorrono paesini d’altri tempi e musei all’aria aperta come Zaanse Schans e si costeggia il freddo mare olandese per godersi immense spiagge, dighe e brughiere pedalando verso Den Helder nell’estremo nord. Si esplorano qui isole incredibilmente affascinanti e semi disabitate come Texel, per poi ritornare verso sud vivendo le emozioni e la bellezza di stupendi porti come Horn. Si assaporano tradizioni casearie a Edam e Volendam ed l’orgoglio per la propria terra in paesini sopravvissuti a secoli di inondazioni come Marken, per rientrare infine dopo questo bagno di pura bellezza nella capitale.
Questo a grandi linee l’itinerario e la mappa.
1° giorno: Amsterdam – Zandaam
2° giorno: Zandaam (Zaanse Schans) – Alkmaar (50 km)
3° giorno: Alkmaar – Den Helder (60 km)
4° giorno: Texel – Medemblik (55 km)
5° giorno: Medemblik – Enkhuizen (45 km)
6° giorno: Einkhuizen – Volendam (61 km)
7° giorno: Volendam – Marken – Amsterdam (49 km)

La cartina è indicativa, per dare un’idea delle zone coperte dal tour; i percorsi seguiti su due ruote sono però ovviamente un po’ diversi ed inoltre parecchi tratti sono effettuati in navigazione 😉

Per qualche foto e dettaglio in più sull’itinerario, ne parliamo più approfonditamente nell’articolo:

Qui di seguito, qualche informazione utile per godersi un meraviglioso tour dell’Olanda in bici e barca 🙂 

LA RETE CICLABILE OLANDESE

La rete di piste ciclabili in Olanda è davvero incredibile! Con i suoi circa 30.000 km di ciclovie, sapevamo fosse considerata il paradiso per i ciclisti ma non immaginavamo che un paese potesse dedicare cosi tanto spazio ed attenzione alle due ruote. Le “Fietspad” olandesi (questo il nome delle ciclabili in lingua locale) sono – ovviamente – tenute divinamente: segnaletica perfetta, manutenzione ottima e livelli di sicurezza elevatissimi. Ogni pista è contrassegnata da un numero di riferimento, perciò le indicazioni lungo le ciclovie sono facilmente comprensibili. In pratica il nostro road book era una una sorta di tombola da sella “seguite la 4, poi la 35 poi 67 poi la 22 fino alla 4, arrivati!” (Cinquina!)

E’ possibile girare tutto il paese senza quasi mai incrociare il normale traffico stradale, grazie alla capillarità delle piste che raggiungono ogni angolo del territorio. Tutto ciò rende possibile allontanarsi dai centri urbani, immergendosi totalmente nella natura e nel verde, un bagno di relax e pace che solo una terra particolare come l’Olanda può regalare.

EQUIPAGGIAMENTO UTILE PER IL TOUR IN BICICLETTA E BARCA

L’equipaggiamento da considerare per un viaggio del genere è solamente quello che vi fa stare a vostro agio nell’ottica di passare diverse ore in sella: pantaloni e scarpe comode ed il classico abbigliamento “a cipolla” per essere pronti al clima che può mutare nel corso della giornata. Altamente consigliati, dato l’elevato numero di chilometri che passerete seduti sul sellino, dei pantaloncini da ciclismo (imbottiti nei punti giusti). Le sacche laterali vi permetteranno di portare con voi acqua e viveri, qualche attrezzo di emergenza per la bici come camere d’aria o kit di riparazioni rapide ad esempio (nel caso di un tour come il nostro, per ogni emergenza c’è lo staff pronto a soccorrervi, nel caso affrontiate un percorso in autonomia, potrebbero rivelarsi indispensabili). Ovviamente, di fondamentale importanza è una macchina fotografica, ne farete un uso smodato durante il tragitto! Per la vita in nave, viene fornito tutto, come in un normale albergo, perciò ci si può rilassare e pensare solamente…a pedalare! 🙂

IL CLIMA IN OLANDA

Il clima nel nord dell’Olanda anche ad Agosto è abbastanza fresco, le temperature difficilmente superano i 23/24 gradi: questo lo rende perfetto per lunghe ore in bicicletta, purtroppo non adatto a tuffarsi nel mare delle infinite e bellissime spiagge che si incontrano lungo il percorso (anche se ovviamente per i locals è piena estate e vedrete di certo qualche “folle” che fa il bagno nelle acque gelide e prende il sole!).
Una cosa da tenere in considerazione è il vento, presenza (purtroppo) costante! Sarà la prima volta che noterete e terrete in considerazione nelle previsioni meteo anche questo dato: 50 km con il vento a favore sono una cosa, 50 km con il vento contrario sono decisamente tutt’altro! 😀

DORMIRE IN BARCA: L’EMOZIONE DI VIVERE IL MARE

Avere una piccola imbarcazione come “hotel” è qualcosa di unico: non avevamo idea di quanto fosse meraviglioso svegliarsi dondolati dalle onde, guardare fuori dall’oblo e vedere come prima cosa al mattino la distesa di acqua che ti circonda oppure il piccolo porticciolo che ti ospita, fare colazione immersi nello scintillio dei raggi di sole rilessi sull’acqua, cenare ammirando un tramonto infuocato sull’orizzonte e le romantiche luci del paese e delle imbarcazioni attorno a te che si accendono per farti compagnia nella notte, come piccole lucciole nel buio quasi totale. E’ anche davvero tanto emozionante arrivare a destinazione la sera dopo chilometri di fatica e trovare ad aspettarti una nave tutta per te, la tua cabina accogliente ed una cenetta direttamente sul mare, ogni sera! 🙂
Capita durante il tragitto di percorrere alcuni tratti a bordo in navigazione, durante la cena (atmosfera super!) o al mattino presto ed una delle esperienze che ricordiamo con più emozione è stata proprio il poter ammirare l’alba in navigazione: tutti sul ponte con una tisana calda in mano pronti per osservare uno degli spettacoli più belli che la natura offre, il sole che fa capolino dall’orizzonte e distende i suoi raggi sull’acqua creando un’atmosfera da sogno…
Insomma, il fatto di unire alle emozioni che regala pedalare per il mondo il poter sperimentare la vita in barca, è stato sicuramente un valore aggiunto enorme all’esperienza!

UN TOUR IN BICICLETTA: FATICOSO?

Abbiamo percorso circa 320 km totali  in sella: con la loro quasi totale assenza di dislivelli, i Paesi Bassi sono il posto ideale per una prima esperienza da turisti sulle due ruote (per la serie “ti piace vincere facile”!) 😛
Possiamo dire a posteriori che impresa è decisamente fattibile, servono solamente un minimo di allenamento fisico ma soprattutto una cosa: è necessario innamorarsi perdutamente della bicicletta e della vita da cicloturisti! Se scatta l’amore reciproco tra voi e il fatto di gironzolare per il mondo pedalando, allora è fatta e nessuno vi ferma più! 🙂 A noi è successo, è scattato l’amore, e i chilometri sono scivolati via senza (quasi) sentirli.

Questa esperienza ci ha fatto follemente amare il senso di libertà che si respira in sella. Sembra che il mondo intero rallenti, tutto viene vissuto lentamente e gustandosi appieno ogni secondo.
Pedalata dopo pedalata ogni angolo pieno di bellezza si svela piano piano ed il contatto con la Natura è totale,specialmente in un paese meraviglioso come l’Olanda, dove ancora si trovano infiniti spazi aperti ed incontaminati.  Si scivola lungo stradine e paesini d’altri tempi, o spesso ci si ritrova soli nel mezzo del nulla.
Senza barriere, portiere  o finestrini che ci separano da ciò che abbiamo attorno, ci si godono al 100% paesaggi fantastici, spiagge, campagne e praterie.
Il vento fresco sulla pelle, il sole sempre addosso, nelle orecchie solo silenzio ed il fruscio delle ruote, la sensazione di una natura che ci avvolge completamente: sono emozioni assolutamente indimenticabili!

L’Olanda è stata una perfetta compagna in questo viaggio, un vero e proprio sogno ad occhi aperti ed ogni centimetro di questo paese meriterebbe di essere raccontato…  Ci piacerebbe molto rivivere il ricordo di quel viaggio tappa dopo tappa e condividerne le emozioni qui 🙂  Tra l’altro…vi abbiamo già detto che per raggiungere Amsterdam  partendo da Milano, ne abbiamo approfittato per visitare anche la Foresta Nera e Strasburgo? Ma questa è un’altra storia 😀 

Avete mai fatto un viaggio in bici e barca? Vi piacerebbe provare? 🙂