Sapete di quante isole è composto l’arcipelago Maltese? Innanzitutto, ebbene sì, la Repubblica di Malta è il realtà un arcipelago ed è composto da ben tre isole maggiori ovvero Malta, Gozo e Comino, dalle isole “minori” Cominotto, Fifla, Isole di San Paolo e una quantità (da noi) non meglio identificata di scogli e isolotti che punteggiano le coste.

Le coste maltesi sono ricche di spiagge e calette stupende e senza dubbio da esplorare. Non solo vale la pena scoprire una dopo l’altra le migliori spiagge di Malta o imbarcarsi per una crociera alla volta di Comino e della celebre Blue Lagoon: anche le spiagge di Gozo, la splendida isola a nord di Malta, sono un piccolo universo da non perdere assolutamente.

Avendo vissuto a Malta per quasi due anni (incredibile a dirsi, eravamo partiti senza piani e ci siamo ritrovati tra le mani una nuova vita sull’arcipelago) abbiamo avuto modo di gironzolare in lungo e in largo tra queste isole sperdute nel Mediterraneo: quasi invisibili sulla cartina, custodiscono in realtà un’incredibile quantità di bellezze da scoprire.

Se già Malta con i suoi circa 316 km quadrati è un puntino nel mondo, Gozo con i suoi 67 km quadri è un minuscolo universo. Ma è incredibile quanto possano offrire ai loro ospiti.

Gozo è un mondo a sé. Una volta sbarcati su questa isola “sorella”, ci si ritrova catapultati in un mondo parallelo, che appare lontano anni luce da Malta, ma che allo stesso tempo le è così simile per tanti aspetti. Due isole che più che sorelle sembrano cugine, di secondo grado. In cosa si differenziano? Sintetizzando all’estremo, se Malta è – anche – città, uffici, progresso e movida, Gozo è – prevalentemente – antiche case di campagna, campi coltivati, relax e silenzio.

Ovviamente sono entrambe molto di più di questo e sono inoltre accomunate dalla stessa forte e inconfondibile personalità. Ci sarebbe tanto da dire su questo argomento ed il modo migliore per scoprire in poco tempo ogni ma…si parlava di spiagge giusto? 😀

Quali sono quindi le spiagge di Gozo più belle?

https://www.unanuovameta.it/wp-content/uploads/2018/08/ramla-bay.jpg

La spiaggia di Gozo dal colore unico: Ramla Bay

Parlando delle meraviglie sabbiose di Gozo non si può che partire dalla celeberrima spiaggia rossa di Gozo, Ramla Bay. Questo ampio litorale si affaccia sulla costa est di Gozo, ed è una delle principali attrazioni dell’isola. Il suo nome in maltese, Ramla il-Ħamra, significa proprio “sabbie rosse”.  La spiaggia è circondata da colline ricche di vegetazione che degradano dolcemente verso la sabbia, il che crea un ambiente un po’ selvaggio nel quale la natura la fa da padrona.

È il tipo di spiaggia che  ci piace di più, dove piante, erba e arbusti finiscono direttamente tra i granelli di sabbia: il loro colore aranciato crea poi un contrasto perfetto con il blu del mare ed lo smeraldo della macchia mediterranea, dando vita ad uno scenario imperdibile.

Alle spalle della spiaggia ci sono un paio di localini dove mangiare qualcosa senza allontanarsi dalle onde. Inoltre la zona è sorvegliata dall’alto dalla famosissima e leggendaria Grotta di Calipso, il luogo dove secondo il mito la ninfa Calipso – appunto –  trattenne Ulisse sotto incantesimo per 7 anni. Che fascino questi luoghi sospesi nel tempo e nei racconti, vero?

Ad oggi in realtà la grotta vera e propria è chiusa per inagibilità (così ci risulta), MA dalla sommità dove si trovava è possibile ammirare un panorama davvero mozzafiato su Ramla Bay, quello che vedete in foto. Quindi, vale ancora sicuramente la pena cercare e trovare la zona della “grotta”.

Vi sveliamo un piccolo segreto: esiste un’altra grotta, dalla parte opposta della spiaggia, agibile e baciata dalla fortuna di godere anch’essa di una vista privilegiata sulla spiaggia rossa gozitana. Qual è il suo nome? Servirebbe un tout romantico di Malta per scoprirlo 😉

La spiaggia di Xlendi: Gozo experience autentica

Xlendi è uno dei posti che più abbiamo apprezzato di Gozo: un piccolo paesino sulla costa occidentale, di quelli dalle dimensioni molto contenute ma così graziosi e ricchi di localini che ci ritorneresti ancora e ancora. Noi ci siamo stati un numero incontabile di volte 🙂

Xlendi Bay si trova in una baia lunga e stretta, che riesce a rimanere piacevolmente riparata e tranquilla. Non abbiamo trovato lì una vera e propria spiaggia, intesa come distesa di sabbia/roccia su cui stendersi, o perlomeno nel periodo in cui ci siamo stati la lingua sabbiosa era molto molto limitata, ma la conformazione delle spiagge a Malta può variare molto a seconda che si visiti l’isola in piena estate o si preferisca godersi Malta fuori stagione.

Però la baia in sé è davvero molto bella e offre l’opportunità di fare bagni rinfrescanti in acque trasparenti, di praticare snorkeling e anche di lanciarsi in qualche tuffo dai trampolini posizionati sul lato sinistro della lunga insenatura. Ai lati di Xlendy Bay ci sono poi alte pareti di roccia sulle quali scorrono sia bellissime passeggiate lungomare, che sentieri dedicati al trekking con percorsi vista Mediterraneo davvero degni di nota.

Inoltre, non può mancare un pranzetto o una cenetta (meglio entrambi ;)) in uno dei ristorantini di Xlendi, dove tavoli e sedie sono così splendidamente vicini al mare che avrete la possibilità di gustare ottimi piatti riuscendo quasi a toccare l’acqua allungando una mano verso le onde.

Una location perfetta insomma per trascorrere una serata indimenticabile, se scegliete di organizzare un viaggio a Gozo di due giorni 🙂

Tra le spiagge di Gozo più belle? La favolosa Dewjra Bay

Proseguendo nell’esplorazione delle spiagge dell’isola di Gozo non si può non menzionare Dwejra Bay. Si tratta di uno dei punti più spettacolari dell’isola sorella di Malta, dove il mare incontra maestose formazioni rocciose per dare vita ad uno scenario davvero suggestivo.  In questa zona è possibile ammirare diverse attrazioni naturali quali l’Inland Sea, la Fungus Rock ed il celebre Blue Hole.

Proprio qui inoltre sorgeva il luogo più iconico dell’arcipelago, l’Azure Windows, la famosissima “finestra azzurra” sul mare: un imponente arco di roccia che era il simbolo di Gozo ma è tragicamente crollata durante una tempesta nel marzo 2017, dopo anni di lenta erosione.  Se guardando le foto di quest’area vi sembra come di “averla già vista da qualche parte”, avete ragione: Dwejra fa parte dei (numerosi) luoghi maltesi apparsi in Games of Thrones! Eh già, proprio qui hanno celebrato le nozze Khal Drogo e la Khalisi 🙂

L’Inland Sea è invece una particolare laguna, una sorta di lago salato separato dal mare aperto da un’alta parete di roccia, ma comunicante col Mediterraneo grazie a un tunnel naturale lungo circa 80 m. Utilizzato dai pescatori come riparo per le imbarcazioni, è anche luogo scelto da molti per una nuotata o per praticare snorkeling.

La Fungus Rock, detta anche “Il-Ġebla tal-Ġeneral”, la Roccia del Generale, è un enorme scoglio che svetta di fronte a Dwejra Bay. È così chiamata per via di un particolare fungo che vi cresceva in tempi antichi, scoperto dai Cavalieri Di San Giovanni ed utilizzato come rimedio medicamentoso riservato a famiglie nobili, ritenuto all’epoca così potente ed importante che la zona era costantemente sorvegliata ed iper protetta.

Sull’isola di Gozo le spiagge nascondono anche attrazioni affascinanti, come l’imperdibile Blue Hole, sempre custodito dalla Dwejra Bay: camminando su rocce impervie e ruvide (scarpette da scoglio d’obbligo) verso un’insenatura protetta dalla riva rocciosa si raggiunge questa meraviglia naturale che fa rimanere letteralmente a bocca aperta. In un’area dove l’acqua del mare è calma e bassa e ricopre di poco  le rocce sottostanti, mentre si passeggia spensierati guardando il fondale a pochi centimetri di distanza, all’improvviso…il blu!

Un blu notte profondo e misterioso che lascia senza parole: si tratta di un tunnel di roccia del diametro di circa 10 metri e profondo 15 che si apre senza preavviso sotto i piedi, lasciando stupiti e smarriti di fronte ad una creazione naturale tanto incredibile. Il Blu Hole è uno dei più famosi “buchi blu” del mondo ed è amato sia dagli appassionati di maschera e boccaglio che dai sub: si possono effettuare infatti immersioni in questa misteriosa fenditura, che è tra l’altro collegata al mare aperto da un canale di roccia.

Quanto dev’essere affascinante immergersi in quel profondissimo blu? 🙂  Vi possiamo assicurare che anche solo sedersi sui suoi bordi ed ammirarne la magia è qualcosa da fare assolutamente e rende Dwejra una delle migliori spiagge di Gozo!

Ma non sono solamente queste a Gozo le spiagge da cercare sulla cartina per godersi paesaggi spettacolari e la più autentica esperienza maltese: ci sono ad esempio anche la spiaggia di Malsalforn, grazioso litorale cittadino, la San Blas Bay, colorata da tinte simili a Ramla Bay, o la spiaggia di Hondoq ir-Rummien, affacciata proprio sull’isola di Comino.

Uno dei modi migliori per non perdersi neanche uno scorcio di quest’isola magica è regalarsi un tour completo di Gozo, per riuscire ad assaporarne nel giro di una giornata tutte le atmosfere ed il carattere inconfondibile 😉

Insomma, le esplorazioni non finiscono mai e le frastagliate coste maltesi permettono di scoprire calette magiche e suggestive davvero dietro ogni angolo: un viaggio tra Malta, Gozo e Comino è una full immersion nella bellezza e riesce ad instillare la curiosità di vedere l’arcipelago in ogni veste e in ogni stagione! Sarà per questo che Malta ci ha piacevolmente rapiti per due anni? 🙂

E voi siete già stati a Gozo?

Qual è la vostra spiaggia gozitana preferita?