Una mano sventola in lontananza accanto alla Triton Fountain. Ci riconosciamo subito, pur senza esserci mai visti di persona. Rosalia e Michele mi vengono incontro sorridenti ed io muovo i miei passi verso quello che mi sembra un miraggio: sono avvero loro, le quattro mani dietro la tastiera di Città Meridiane, finalmente usciti come per magia dallo schermo e materializzatisi proprio qui in uno dei punti più belli di Malta.  Ci salutiamo con baci e abbracci come se ci conoscessimo da sempre, ed è subito chiaro il potere meraviglioso di questa avventura online che abbiamo da poco intrapreso: gli scambi sinceri, la condivisione di pensieri, esperienze e punti di vista nati grazie al nostro piccolo blog hanno dato vita ad una rete meravigliosa di amicizie virtuali, capaci peraltro di mutare senza sforzo in bellissimi incontri in carne ed ossa.

Il primo caffè vista Malta: la prima volta non si scorda mai 😉

Gli amici di Città Meridiane rappresentano per noi qualcosa di speciale: sono il nostro primo incontro offline, i primi ospiti che abbiamo il piacere di accogliere nella nostra casa adottiva, Malta.  A loro offriremo il primo “caffè vista Malta” della nostra speciale rubrica dedicata agli ospiti di Una Nuova Meta, e come si suol dire…la prima volta non si dimentica mai 🙂  Sentiamo un’emozione speciale nel poterli ospitare in quella che per noi è ormai una seconda patria e nel fare loro da guide locali per un giorno. L’emozione della scoperta di un luogo sconosciuto è certamente fantastica, ed è la scintilla che guida ognuno di noi viaggiatori. A volte però leggere negli occhi di qualcun altro lo stupore nell’ammirare per la prima volta bellezze che noi invece conosciamo bene riesce a regalare sensazioni uniche ed indescrivibili. Sono proprio quelle le sensazioni che ci accompagnano mentre guidiamo Rosalia e Michele fino a Marsaxlokk, l’antico porto di pescatori a sud di Malta, dove finalmente potranno innamorarsi anche loro della distesa di coloratissime luzzu che ondeggiano placide nella baia.

Durante il viaggio iniziano a raccontarci delle loro giornate trascorse qui a Malta, e ad ogni descrizione ci emozioniamo con loro, orgogliosi di come quest’isola già sia entrata nei loro cuori. 

A Marsaxlokk ci attende un pranzo da Ta Anna Mari, un ristorante tra più famosi del posto, che ci hanno caldamente consigliato di provare.  E quando alla bellezza del porto di Marsaxlokk si aggiungono una tiepida giornata di sole, del buon cibo a base di pesce  e  4 amici con un’infinità di cose da raccontarsi, passioni in comune e tanta voglia di conoscersi meglio non può che venirne fuori una giornata  memorabile.   Tra una cruditée di pesce fresco e l’altra Rosalia e Michele ci raccontano di loro e noi ascoltiamo rapiti dalle loro vite personali e professionali super interessanti. Ricambiamo svelando i retroscena delle nostre avventure da expat e dando loro una panoramica sulla vita a Malta: lavoro, affitti, lingua, atmosfera, stile di vita e tutto ciò possa stuzzicare la curiosità di chi da fuori osserva la nostra decisione di mollare tutto e venire a vivere qui 😉 

Rosalia e Michele sono due persone davvero da scoprire e ci piacerebbe fossero loro a raccontarci un po’ delle loro esperienze e del loro blog…la parola agli ospiti 🙂 

Michele, Rosalia, volete raccontarci un po’ chi siete e cos’è Città Meridiane?
Michele lavora nel ramo delle telecomunicazioni e ha da sempre la passione per la fotografia. Ho bellissimi ritratti conservati negli album fotografici o esposti in cornice da lui realizzati fin da quando eravamo fidanzati. E considerando che siamo sposati da 20 anni e siamo stati fidanzati per 7 ne ho davvero tanti!
Io, Rosalia, che invece scrive sul blog e non solo, sin da piccola dicevo che da grande avrei fatto la giornalista. Sogno che si è realizzato per una parte della mia vita e a cui ha messo fine la crisi dell’editoria. Allora che fare? Scrivere è una cosa che mi riesce bene e non volevo affatto rinunciarci. Per cui, oltre a “sfruttare” la mia esperienza continuando a propormi come ufficio stampa e giornalista free lance, quattro anni fa ho deciso di creare il blog Città Meridiane, in cui raccontare le nostre due più grandi passioni: i viaggi e i quattro zampe.

Com’è nata la vostra avventura online, cosa vi spinge a condividere voi stessi sul web?
Io e Michele abbiamo cominciato a viaggiare insieme sin da subito. Dopo un po’ abbiamo iniziato a farlo in 3 con Arturo, un meraviglioso Golden Retriever che ci ha accompagnato per sedici anni. In tutto questo tempo si sono accumulati tanti ricordi, aneddoti e belle storie da raccontare. Così abbiamo pensato di condividerle con un pubblico più vasto della nostra cerchia di amici, mettendo a disposizione queste nostre esperienze. E lo abbiamo fatto attraverso il blog in cui raccontiamo i nostri giri in cui adesso ci accompagna Otto, un dolcissimo Bovaro del Bernese: così in italiano e in inglese cerchiamo di facilitare la vita e il viaggio a chi decide di non rinunciare a portare con sé il proprio “peloso”.

Cosa vi ha portati verso queste sponde mediterranee?
Malta era da tempo nei nostri desideri e quando ci si è prospettata una doppia opportunità non ci abbiamo pensato due volte. La prima è stata un’offerta che la compagnia low cost Ryan Air ha lanciato durante le feste e che abbiamo colto assicurandoci un viaggio non troppo impegnativo a livello economico. La seconda la collaborazione con l’Ente del Turismo Maltese in un progetto per raccontare l’isola dal nostro punto di vista.

Malta, cosa vi aspettavate prima di venire qui? Le aspettative sono state soddisfatte?
Su Malta avevamo sentito pareri molto discordanti. Ma noi siamo della scuola di San Tommaso e vogliamo toccare per credere. Più di una volta, infatti, ci è capitato di avere pareri negativi su un luogo o un’esperienza ma non ci siamo mai lasciati convincere a priori perché, per fortuna aggiungiamo, siamo tutti diversi ed è giusto che non ci piacciano le stesse cose. Con Malta poi abbiamo fatto benissimo a non lasciarci condizionare perché ci è piaciuto proprio tutto, dalla gente ai luoghi al cibo.

Cosa vi è piaciuto di più, e cosa di meno, di questo paese?
Ci ha lasciato stupefatti la Con-cattedrale di San Giovanni: per quanto sapessimo dell’importanza dei Cavalieri di Malta, vedere dal vivo una tale magnificenza ci ha lasciato a bocca aperta. E’ una delle chiese più riccamente decorate viste finora. Poi siamo veri fan di Caravaggio e vederne due insieme così belli e nella loro sede originale è stato davvero emozionante. Di meno? Fateci pensare… non ci viene in mente nulla!

Una cosa che vi ha colpiti in particolare?
La cordialità e la gentilezza della gente. Ci aspettavamo un “clima” più inglese invece in certi casi ci ha ricordato quello partenopeo! Vi raccontiamo un episodio: eravamo con la cartina in mano nei pressi del teatro cercando di capire se gli Upper Barakka Gardens fossero a sinistra o a destra e un ragazzo indiano è uscito dal suo negozio e in perfetto italiano ci ha chiesto se avevamo bisogno di una mano e ci ha indicato la retta via.

C’è qualcosa che non siete riusciti a visitare che vi spingerà a tornare a breve?
Oh sì! Intanto a causa del forte vento non siamo riusciti a raggiungere Birgu in lezzu e solo per questo ci torneremmo altre dieci volte… Poi, prenotando per tempo, ci piacerebbe visitare l’ipogeo di Hal Saflieni. Inoltre ci mancano le isole minori, Gozo e Comino, con magari un tuffo tra Blue Lagoon e Blue Grotto.

Avete mai pensato di mollare tutto e partire come abbiamo fatto noi? Dove vi sarebbe piaciuto andare?
Qui dobbiamo darvi due risposte diverse: io, Rosalia, sono stata sempre un po’ girovaga. Ho studiato e mi sono laureata a Milano. Ho poi frequentato un corso di specializzazione a Perugia e un master a Napoli. E l’esperienza all’estero, di studio o lavoro, mi è sempre mancata. Per cui più volte ho pensato di farla…Michele lavorando da giovanissimo e avendo avuto la fortuna di avere il “posto fisso” non condivide però questo mio desiderio. Dove mi sarebbe piaciuto? Un paese di lingua spagnola, il Costa Rica per esempio.

Vi trasferireste a Malta? 😀
Allora facciamo così: vi giro un curriculum e se c’è qualche possibilità per una giornalista non di primo pelo ma con esperienza ne parliamo!

Prossima meta?
Stiamo organizzando un ritorno a Venezia per usufruire di un voucher che abbiamo avuto in dono dal Glamping Canonici di San Marco in cui siamo stati lo scorso anno e in cui ci piacerebbe molto tornare. Mentre per maggio abbiamo già prenotato una settimana in un’isola greca. Dove? Lo saprete leggendo il nostro blog!

Un sogno che ancora avete nel cassetto?
Uno solo? Sono ancora tanti! Per vari motivi per un certo periodo della nostra vita abbiamo dovuto rinunciare ai viaggi lunghi e in aereo. Per cui la wish list è ancora lunghissima! In cima ci sono le isole (tanto per cambiare) di Cuba e Zanzibar e il safari in Tanzania.

Soprattutto… diteci quando tornerete che prenotiamo il prossimo caffè 😛
Cari Deia e Ale cercheremo di tornare presto e non solo perché ci è piaciuta Malta ma perché ci siete piaciuti voi moltissimo. Comunque il prossimo caffè (ma anche focaccia e pesce crudo) vi aspetta qui a Bari!

E mentre noi andiamo a sbirciare i prossimi voli Malta – Bari, sempre più curiosi di fare un tour della meravigliosa Puglia,  gli amici di Città Meridiane li potete trovare qui:
www.cittameridiane.it
Facebook: Città Meridiane
Instagram: @cittameridiane
Twitter: @cittameridiane
Pinterest: CittaMeridiane
Youtube: Città Meridiane

Al prossimo caffè! 
Restate “sintonizzati” per scoprire chi saranno i prossimi ospiti 😛