Ci si abitua alle emozioni prima o poi oppure ce ne sono alcune destinate a restare un po’ come la prima volta,  ogni volta?  E’ quello che ci chiediamo quando scendiamo la scalinata di Triq id-Dejqa,  nella bellissima atmosfera serale di La Valletta e vediamo Simona e Cesare lì ad attenderci, gli autori di La Simo in Viaggio.

Non ci conosciamo, eppure ci conosciamo.  Conosciamo i nostri volti, conosciamo i nostri viaggi, il nostro modo di scrivere e comunicare le nostre emozioni.  Che modo particolare di “conoscersi”, da quando il blog ci ha regalato le chiavi di questo magico universo, stiamo scoprendo sensazioni nuove, e davvero uniche.  Ci avviciniamo, ci salutiamo con baci e abbracci come vecchi amici, e con l’ormai consueto eppur inconsueto “ma siete proprio voi, in carne ed ossa!!!”.  Mi chiedo cosa la gente attorno pensi, così come mi incuriosisce pensare che i camerieri che ci accolgono e che ci fanno sedere al tavolo dell’Ortygia Food Experience  non sappiano che non ci conoscevamo fino a qualche secondo prima, e che eppure ci conosciamo da mesi 🙂

Ci sediamo attorno al nostro tavolo  e subito rompiamo il ghiaccio unendo le nostre forze in una decisione importante: cosa mangiamo?! 😛 Già, perché la nostra rubrica Un Caffè Vista Malta sta prendendo pieghe molto succulente e dovrebbe cambiare nome in Abbondanti Pranzi e Cene Vista Malta, dato che anche con i nostri secondi ospiti il caffè si è piacevolmente allargato ad una deliziosa cenetta insieme, inondata di buon vino e di infinite piacevolissime chiacchierate.

UN CAFFE’ VISTA MALTA: EMOZIONI, CHIACCHIERE E BUON CIBO

Tra un arancino ed una bruschetta del tagliere di tipicità siciliane che abbiamo ordinato come antipasto, Simona e Cesare iniziano a raccontarci di loro, delle loro vite oltre lo schermo e delle loro passioni.  Rimaniamo ad ascoltarli davvero incuriositi e con la voglia di scoprire tutto di loro, e dare sempre più forma ai creatori dietro le pagine di La Simo in Viaggio.

I loro primi giorni a Malta sono trascorsi tra Valletta e Le Tre Città, ed è come sempre per noi un’emozione particolare rivivere questi luoghi che ormai sono entrati così in profondità nei nostri cuori, attraverso le vive sensazioni di chi li ha visti per la prima volta.  Si sono già un po’ innamorati di Malta, dei suoi balconcini colorati, delle sue atmosfere mediterranee e dei suoi palazzi dorati.  Ma ancora li attendono un paio di giorni di esplorazioni dell’isola e noi cerchiamo di dare loro qualche consiglio sulle chicche da non perdere, i luoghi più panoramici ed i modi più semplici per perdere irrimediabilmente la testa per i paesaggi maltesi 😉  Sveliamo inoltre loro tutti i segreti delle nostre folli scelte di vita e della nostra avventura da expats su quest’isola nel mezzo del Mediterraneo 🙂

UN CAFFE’ VISTA MALTA: CONOSCIAMO I NOSTRI OSPITI

Mentre il vino bianco accompagna ravioli ai frutti di mare e pasta al pesto alla siciliana, scopriamo che Simona e Cesare sono dei viaggiatori super avventurosi, e restiamo a bocca aperta davanti ai loro racconti di viaggio in Sud America, Australia, Asia, Sudafrica. Il tempo vola letteralmente e ci perdiamo con estremo piacere tra narrazioni di avventure, aneddoti di viaggio, condivisione di retroscena da blogger e sogni futuri. Sempre più felici che il nostro piccolo blog ci regali questi incontri così interessanti 🙂
Ma dato che vorremmo restasse anche voi a pendere dalle loro labbra, diamo ora la parola a Simona e Cesare 🙂


Buongiorno ragazzi, benvenuti nel nostro salotto 🙂

Partiamo con le presentazioni, raccontateci un po’ chi siete e cosa fanno i Simona e Cesare  “offline”?Eccoci, grazie per ospitarci nel vostro blog. Entrambi siamo grandi amanti della natura e naturalmente dei viaggi. Io adoro lo yoga, Cesare il tennis. Io (Simona) ho una laurea in lingue straniere, e lavoro nella sede centrale di un istituto finanziario mentre Cesare si occupa di gestione idrica.

Com’è nato il vostro blog?  Cosa vi ha motivato ad intraprendere questa avventura (o vi motiva ogni giorno)?
Il blog è nato dalla mia voglia (Simona) di creatività, avevo bisogno di un mio spazio in cui sfogarmi. Inoltre viaggiando molto spesso amici e conoscenti ci chiedevano consigli, allora abbiamo pensato di raccogliere il tutto sul blog.  Quando dedichi del tempo a una tua passione lo fai volentieri, non serve motivazione, ci divertiamo molto. Inoltre il blog ci ha permesso di conoscere virtualmente e non solo tante fantastiche persone con la nostra stessa passione e questo è bellissimo! 

Com’è andata la vostra esperienza maltese? Che impatto avete avuto con quest’isola?
Qual è il vostro ricordo più emozionante di questo viaggio (luogo, momento, atmosfera)?
L’esperienza a Malta è stata molto positiva. Cesare da tempo la proponeva come meta…ma io, non so dirvi perché, non ero molto attratta. Mi sono ricreduta! Mi è piaciuta moltissimo La Valletta, molto curata, una piccola perla nel cuore del Mediterraneo. I suoi balconi colorati mi hanno conquistata, li avrei voluti fotografare tutti!  Una cosa interessante è stata conoscervi di persona, era la prima volta che ci capitava di trasformare una conoscenza virtuale in conoscenza reale!!

Avete imparato qualche parola in maltese 😀 ? Cibo maltese assaggiato?
Purtroppo non abbiamo imparato nuove parole, ma scoperto questa strana lingua…quasi un esperanto. Ci sono troppi ristoranti italiani, credo almeno l’80%, quindi nessun cibo maltese ma almeno abbiamo provato la birra artigianale…ottima!

Torniamo a parlare di voi… 
Che tipo di viaggiatori siete, come vi definireste?
Siamo viaggiatori autonomi, non ci siamo mai appoggiati ad agenzie di viaggio, abbiamo sempre fatto tutto come piaceva a noi. Amiamo il contatto con la natura e ci piacciono le avventure.

Abbiamo scoperto che siete dei viaggiatori super avventurosi, ci raccontate un po’ dei vostri viaggi più estremi (per distanza, esperienze, diversità culturali o altro)?
Ci piace molto scoprire il mondo, siamo stati in tutti e 5 i continenti, andiamo molto fieri di questo traguardo! Amiamo molto il Sud America, siamo stati 2 volte in Patagonia sia dal lato cileno che da quello argentino. Qui abbiamo fatto un viaggio che non scorderemo mai da Buenos Aires a Ushuaia in autobus…il Viaggio con la V maiuscola…anche se ad un certo punto ho temuto che Cesare mi avrebbe uccisa per questa sconsiderata idea di non usare l’aereo ma l’autobus per assaporare maggiormente il viaggio. In Sudafrica abbiamo fatto un meraviglioso safari in autonomia al Kruger, e accompagnati dai rangers, anche un safari a piedi in mezzo alla savana, con incontri ravvicinati con elefanti, giraffe e rinoceronti. In Australia abbiamo esplorato diverse zone ma vogliamo tornare per scoprire una terra così diversa dall’Europa.

C’è un viaggio che vi ha cambiato completamente prospettive sul mondo?
Il viaggio che ci ha cambiato la vita è il nostro primo on the road fuori dall’Europa, in California. Grazie a quel viaggio abbiamo superato le nostre paure, abbiamo capito che viaggiare è meraviglioso e fattibile…e non ci siamo più fermati!

Qual è la zona del mondo che vi ha più colpiti o a cui vi sentite più legati?
Ci piace molto la natura, siamo rimasti stregati dagli spazi immensi della Patagonia, arrivare ad Ushuaia e sentirsi alla fine del Mondo è una sensazione che non si dimentica facilmente!

Abbiamo scoperto anche due vostre passioni sportive: yoga e tennis.  Riuscite a legarle in qualche modo ai vostri viaggi, o a praticarle mentre viaggiate?
Ebbene si io (Simona) pratico yoga da parecchi anni, non ne riesco più a fare a meno, sia per il benessere fisico che per quello mentale. Mi fa stare bene e mi ricorda l’importanza di vivere nel presente, non rimpiangere il passato, non crearsi ansie per il futuro. In viaggio cerco scuole di yoga, mi piace provare nuovi tipi, così ho trovato il mio paradiso ad Ubud, Bali dove ci sono moltissime scuole di yoga e si può praticare a tutte le ore del giorno! Cesare è appassionato di tennis, fans sfegatato di Federer. Alcuni dei nostri viaggi sono nati proprio per seguire eventi tennistici come Wimbledon o gli internazionali di Roma…dove andremo a giorni!

Avete mai pensato di trasferirvi all’estero?  E’ qualcosa che pensate riuscireste a fare oppure sentite nostalgia di “casa” quando vi spostate nel mondo?
Si ci abbiamo pensato ma per ora non è successo, mai dire mai. L’Italia è un Paese meraviglioso: natura, cibo, arte, clima e noi viviamo in una zona splendida le Langhe. Siamo ad un passo da mare della Liguria e dalle montagne, Torino si raggiunge in 40 minuti, viaggiamo tanto e abbiamo lavori che ci permettono di stare bene. Sinceramente non sentiamo mai la nostalgia di casa quando siamo in giro ma forse perché se siamo insieme siamo a casa!  Ho apprezzato molto la vostra scelta coraggiosa di cambiare vita, sono certa che vi ricompenserà!

 Progetti a breve avete per il futuro?  Tra i progetti, ovviamente inserirete un secondo caffè vista Malta, vero?? 😛
Siamo appena tornati da un bellissimo on the road in Scozia e ora ci prepariamo per l’estate…che ci porterà in Grecia. Malta ci è piaciuta tanto e verremo a trovarvi nuovamente molto volentieri!

 

In attesa quindi di avere ancora qui su queste sponde Simona e Cesare, potete seguire le loro avventure qui: 
Blog: www.lasimoinviaggio.com
Instagram: lasimoinviaggio
Pinterest: lasimoinviaggio
Twitter: Lasimoinviaggio

Noi ci vediamo al prossimo incontro con nuovi amici blogger in visita nella nostra bella casa adottiva 🙂

Siamo davvero entusiasti di questi incontri così interessanti, abbiamo ricordi bellissimi di quelli trascorsi e attendiamo con trepidazione quelli futuri 🙂
Felicissimi dell’opportunità di conoscere persone fantastiche che abitano il nostro stesso “universo” 🙂  
Malta, ci stai regalando davvero delle emozioni infinite! 🙂