Abbiamo dormito in normali letti ed in letti meno normali, in un igloo, in una yurta nel bosco, in un sacco a pelo nel deserto, in una tenda da campeggio, sui letti di un camper, nelle camerate di un ostello, in comode stanze d’albergo. Insomma, abbiamo sperimentato un’infinità di diversi giacigli per la notte, e ci siamo addormentati tra sicure mura in cemento così come circondati solo da sabbia e stelle sopra la testa, ed abbiamo scoperto che una dei posti dove amiamo di più riposare, mangiare, rilassarci durante i nostri vagabondaggi…sono le pareti telate della nostra tenda da campeggio.  E’ nato negli ultimi anni un amore viscerale tra noi ed il confortevole disagio della vita da campeggiatori, non sapremmo dire quale sia il motivo principale, probabilmente una serie di sensazioni che solo la vita all’aria aperta riesce a regalare.

9 BUONI MOTIVI PER PROVARE IL CAMPEGGIO ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

Durante i nostri soggiorni nei campeggi di italia e europa, tra risvegli baciati dal sole e infinite zanzare, tra divertenti montaggi di 2Seconds e sabbia fino dentro le lenzuola,  ci siamo chiesti spesso cos’è che ci piace così tanto di questa vita  un po’ selvaggia.  Ecco quindi cosa noi adoriamo dell’avventura in tenda e quali sono secondo noi i motivi per cui dovreste provare la vita da campeggiatori almeno una volta nella vostra vita. 

1. IL CONTATTO CON LA NATURA 

La prima cosa che viene in mente quando si pensa al campeggio, è l’intensa e totale immersione nella natura che può regalare.  In primo luogo, il campeggio di per sé è un luogo tipicamente naturalistico, in zone lontane dai centri cittadini e circondato da boschi, sabbia, prati e meravigliosi scenari naturali.  Che si soggiorni in camping super moderni ed attrezzati o spartanissimi spiazzi senza servizi di base, vi  troverete comunque a piantare picchetti nel terreno. Vi  “sporcherete le mani” per forza di cose, e capirete quanto emozionante possa essere.  Vi troverete a fare una sorta di salto indietro nel tempo, in un universo in cui  sarete nudi e crudi in balia di Madre Natura, e proverete l’ebbrezza di ricucire con lei un rapporto sincero.  Una sensazione tanto strana quanto eccitante si impossesserà quindi di ogni cellula del vostro corpo: è l’istinto che si risveglia. Quel luogo profondo e quasi dimenticato che alberga in ognuno di noi,  si riscuoterà dal torpore e vi ricorderà d’improvviso che si, in fondo siete “animali” anche voi. Esseri che appartengono alla natura e con la quale hanno un legame indissolubile e intimo, che il più delle volte viene soffocato da strati e strati di civiltà.  E sarà l’istinto a farvi venire la pelle d’oca quando sarete svegliati dai raggi del sole e non dalla sveglia sul cellulare. Sarà lui a farvi sentire come mai vi siete sentiti prima quando la notte sarete solo voi, avvolti dal buio e baciati dalle stelle sopra la vostra testa. Sarà lui che vi sussurrerà seducente all’orecchio che – ammettetelo – state da dio anche senza i comfort che avete lasciato tra le mura del vostro appartamento. Sarà lui a gridare “libertà” quando vi sdraierete sul vostro materassino gonfiabile e perderete ore ad ammirare il mare di fronte a voi dalla “porta” della vostra casa di tela, senza sentire alcuna necessità di cambiare canale.

2. LA POSSIBILITA’ DI TORNARE BAMBINI

Uno dei buoni motivi per provare il campeggio nella vostra vita è sicuramente  l’opportunità legittimata di…tornare bambini! 🙂  Chi non ha mai costruito una capanna con semplici lenzuola e coperte (per la gioia delle mamme disperate)?  Vi ricordate come vi sentivate nel vostro nascondiglio segreto? Quanto vi sentivate protetti, sicuri e spensierati, lì nel vostro covo, riparati ma a un passo dal mondo?   Ci si sentiva i padroni dell’universo, e il divertimento era infinito.  Bé, non sappiamo se chi ha inventato il campeggio lo abbia fatto in un momento di nostalgia dell’infanzia, ma campeggiare spesso significa proprio rivivere delle sensazioni uniche di leggerezza e spontaneità.  Montando la  vostra tenda vi sembrerà di creare con le vostre mani un piccolo universo, da arredare poi con cucinino, fili per stendere e tavolino sbilenco con sedie in coordinato.  Vi divertirete da pazzi quando anziché cucinare nel comfort della vostra cucina metterete assieme qualcosa da addentare con un minuscolo fornellino a gas ed un pentolino. Vi troverete a ridere quando la sera andrete a lavare i piatti della cena nei lavandini comuni, camminando nel buio del camping con una ridicola torcia in testa. Per non parlare di quando vi aggirerete senza paura alcuna tra le tende vicine con indosso solo un accappatoio ed una boccetta di bagnoschiuma in mano, per raggiungere le docce 😀  O quando laverete i vostri vestiti a mano e li stenderete su fili tirati tra un albero e l’altro, in perfetta modalità bella lavanderina.   Insomma, un mix inebriante di natura e totale spensieratezza, come quando da bambini si gioca senza pensieri rotolandosi sui prati.  

3. UN MODO DI FARE TERAPIA E ROMPERE GLI SCHEMI

Se pensate che voi in campeggio non ci metterete mai piede perché siete schizzinosi, paranoici e germofobici e quel mondo proprio non fa per voi, bè, allora ecco a voi un motivo in più per provare a campeggiare.  Abbiamo scoperto la vita in tenda essere un toccasana per paure e fobie. Ammettiamo che forse è una terapia d’urto, ma di certo estremamente efficace 😀  Se a casa siete maniaci dell’ordine e della pulizia, disinfettate ogni superficie, lavate i vestiti 7 volte a settimana, non ammettete estranei in casa con le scarpe, urlate come pazzi alla vista di ogni minuscolo essere vivente si avventuri tra le vostre mura, bè allora vi assicuriamo che una full-immersion in campeggio può drasticamente cambiare la vostra visione delle cose.  Combattere contro gli insetti quando si è in mezzo a un bosco è una battaglia persa. Nelle docce comuni per quanto possano essere tenute pulite si sono lavate decine di persone prima di voi e non potete di certo controllare lo stato di salute ed il livello di pulizia personale di ognuna. La terra  entrerà nella vostra tenda, per quanto ci combatterete ogni minuto. I vestiti dovrete lavarveli a mano e stenderli al sole, in balia degli eventi. La zip della tenda non sarà blindata. Vi laverete i denti in deliziosi enormi lavandini comuni dove altre persone si stanno lavando i denti nello stesso momento 🙂  Ma vi assicuriamo che dopo i primi attimi di isteria nei quali si, vorrete a casa a gambe levate, vedrete le vostre difese abbassarsi, le vostre mura difensive sgretolarsi, e vivrete una sorta di pacifica rassegnazione.  E capirete che potete sopravvivere anche così.  E quando il vostro livello di ansia sarà ai minimi storici, e vi sentirete in pace col mondo con la vostra sabbia nelle ciabatte, capirete che forse la terapia d’urto ha funzionato. E miracolosamente al vostro rientro inizierete ad anelare quei momenti selvaggi, che vi hanno fatto stare bene come pochi altri.

4.  LA BELLEZZA DELL’ECO-FRIENDLY

Vivere rispettando la natura è una nostra responsabilità ed il trend eco-friendly sta fortunatamente conquistando sempre più persone. Essere sostenibili e a basso impatto anche in vacanza è diventato importante per molti, ed un ottimo modo per rendersi conto del nostro ruolo e del nostro effetto sull’ambiente è quello di esserci immersi completamente. Alcuni campeggi più di altri promuovono questo stile di vacanza, unendo al naturale vivere a contatto diretto con la natura tipico della vita in tenda anche alcuni accorgimenti come l’uso di energie rinnovabili, un occhio di riguardo per la raccolta differenziata,  la promozione di buone pratiche di consapevolezza. La stretta vicinanza con la natura attorno a voi vi porterà spontaneamente ad una maggiore cognizione di quanto ogni vostro gesto, ogni rifiuto o scarto che producete, ogni vostra mossa possa avere una conseguenza diretta su ciò che vi circonda. Inoltre, spesso il campeggio favorisce indirettamente la mobilità sostenibile: è molto comune infatti abbandonare l’auto nel camping e spostarsi poi nei suoi dintorni in bicicletta o a piedi. Facile, economico, ed ecologico 🙂 

5. LA LIBERTà, PURA LIBERTà

Avere come alloggio per le vacanze una casa mobile è uno degli aspetti che più amiamo del muoverci in tenda: ci regala un senso di libertà assoluta. Esplorare il mondo con l’attrezzatura da campeggio nel bagagliaio della vostra auto vi permetterà di dimenticare le preoccupazioni legate a prenotazioni, scelte di hotel sbagliate o location che non erano come pensavate.  Con una tenda a disposizione potrete decidere di partire senza piani, fermarvi nel luogo che più vi ispira, scegliendolo semplicemente in base all’istinto del momento, alle atmosfere, all’aria che vi conquista. I campeggi sono diffusi in moltissimi paesi e zone del mondo e non sarà difficile trovarne uno che fa al caso vostro, proprio dove avete deciso di sostare. Una volta scelta l’aera geografica,  avrete anche modo di decidere dove esattamente piantare la vostra casa nomade, scegliendo la piazzola che più vi piace, con la posizione, l’ombra, la luce, il contesto, il profumo o la visuale che più amate: cosa c’è di più bello che poter decidere ogni aspetto del vostro alloggio ed avere una “stanza” che corrisponde esattamente alle vostre aspettative?  🙂 Noi lo adoriamo!
Generalmente i campeggi offrono inoltre maggiori chances di trovare disponibilità anche nei periodi di picco – specialmente se la vostra tenda è di dimensioni contenute – e a noi non è mai capitato di  non trovare un posto per la notte.  Il dinamismo e la libertà di spostamento che offre il viaggiare in tenda poi è unico, e permette di fare tappe anche non previste e decise all’ultimo secondo, semplicemente montando e smontando l’attrezzatura in (relativamente) poco tempo ed avendo ogni giorno nuovi orizzonti 😉

6. I COSTI SUPER CONTENUTI

Uno dei motivi principali che spingono molte persone a provare il campeggio sono i costi super ridotti che  questo tipo di vacanza implica. Per poche decine di euro si hanno piazzola e posteggio, più  servizi quali docce, toilette, corrente e acqua. Insomma, tutto l’occorrente per sopravvivere più che confortevolmente, che in un hotel costerebbe dieci volte tanto. E’ indubbio che un soggiorno in albergo offra maggiori comfort, ma i costi sono decisamente diversi, e se come noi amate un po’ di avventura nei vostri viaggi il campeggio è la scelta perfetta per divertirvi e risparmiare allo stesso tempo. Contenere i costi dell’alloggio può permettervi di avere maggiore budget a disposizione per visite, escursioni, benzina ed ogni altra voce di spesa, il che non è per niente male.  Oltretutto, siamo estremamente convinti che le viste e le location da sogno che si godono viaggiando in tenda non siano paragonabili a nessun trattamento 5 stelle 😉

7. LA SOLIDARIETA’ TRA VICINI

In un mondo tendenzialmente egoista e distaccato, abbiamo con estremo piacere constatato come nel mondo dei campeggiatori esista un codice non scritto che spinge moralmente alla solidarietà tra vicini di tenda. Sarà il ritorno al passato che riporta le persone ad essere più solidali e disponibili con i propri simili? Sarà che in un contesto già più “ostile” di quello a cui si è abituati  si torna a sentire quel bisogno della comunità che in genere non si percepisce più molto? Fatto sta che potete stare certi che se vi siete dimenticati una presa della corrente, troverete chi ne ha una in più e ve la presterà senza esitazione. Se non avete dimestichezza con i picchetti, qualcuno verrà in vostro soccorso. Se vi mancherà il sale, il vostro vicino ve ne darà un po’ del suo, finendo poi tra una chiacchiera e l’altra ad invitarvi alla sua tavola, per condividere il piacere di una pasta ed un buon bicchiere di vino sotto le stelle.

8. IL ROMANTICISMO DI DUE CUORI E UNA CAPANNA

Ci rivolgiamo ai più sdolcinati: il campeggio sa essere davvero super romantico. Quale migliore motivo per provare a campeggiare almeno una volta nella vita assieme alla vostra dolce metà?  Il detto “due cuori e una capanna” non sarà più solo una metafora 🙂  Romanticissime cenette a lume di candela (o di torcia a pile, che dai è quasi lo stesso 😛 )  saranno la normalità. Avrete un rifugio tutto per voi, nel quale stringervi teneramente e sentirvi degli eroi della sopravvivenza. Conterete le stelle sopra la vostra testa mentre sarete seduti nel buio, magari con il riflesso della luna sulle onde o i rumori dei boschi attorno a voi a fare da colonna sonora.  Cosa c’è di più poetico?! 🙂   Ed il condividere l’avventura del vivere in tenda, metterà alla prova il vostro livello di affiatamento: un perfetto test per testare la chimica della vostra squadra 😀 

9. IL VERO MOTIVO 

Volete davvero sapere il vero motivo per cui dovreste sperimentare la vita in tenda? Semplicemente perché una volta provata non si riuscirete più a farne a meno 🙂  E potrete capirete davvero bene tutti i punti qui sopra elencati, provando sulla vostra pelle le infinite emozioni che la vita all’aria aperta può offrire, che sono spesso difficili da spiegare a parole. Potreste persino sorprendere voi stessi e scoprire lati selvaggi di voi che non conoscevate, anche se siete fermamente convinti che la vita in tenda non sia nelle vostre corde. Oppure una volta provato il campeggio…lo odierete per sempre 😀  Ma almeno vi sarete tolti lo sfizio di provare quest’esperienza, vi sentirete un po’ dei survivor, e potrete spuntare la voce “camping” dalla vostra bucket list 😉  Perché, come si dice? Prima di dire non mi piace, bisogna assaggiare 😀 

E voi, avete mai provato a campeggiare?  Amate questo tipo di vacanza?  
Fatecelo sapere 😉