Le prime tisane calde che fumano, il foliage che colora il mondo, la zucca che compare sulle bancarelle e le sagre che animano i paesi: vi sembra poco per amare alla follia questa stagione?  L’autunno è nel pieno della sua corsa, con temperature miti che ci lasciano crogiolare al tiepido sole ma con cappotto e sciarpa a portata di mano. E se il periodo di vacanze estive e crema solare è forse già ricordo lontano, si apre una nuova stagione di viaggi con una parola d’ordine a farla da padrone: esplorare.

Dopo l’arsura estiva che mette voglia solo dell’accoppiata mare-spiaggia (o di fuggire nel freddo nord come spesso facciamo noi :D) prende il via un periodo nel quale è possibile e super piacevole gironzolare per città, borghi e quartieri oppure lanciarsi in lunghi on the road. O ancora gustare tradizioni e sapori locali ed  ammirare le bellezze della natura che si trasforma, prima del gelido inverno.

VIAGGI D’AUTUNNO: 4 IDEE PER INAUGURARE LA STAGIONE

Come inaugurare al meglio l’inizio di questa stagione di mezzo?  Concentrandosi sui viaggi d’autunno, ovviamente. Prendendo spunto qui e là, da idee e consigli come quelli che vi proponiamo qui. Proprio quei suggerimenti che hanno un obiettivo solo: farvi aprire una nuova finestra di Chrome, cercare il volo, cercare l’albergo, premere il tasto prenota e ritornare a bere il vostro té caldo col sorriso stampato in faccia 😉

UN’OTTIMA IDEA PER UN VIAGGIO D’AUTUNNO: RESTARE A CASA!

L’Italia è un’opzione che non delude mai ed entra a pieno titolo tra le destinazioni d’autunno. Dopo aver trascorso gli ultimi due anni fuori casa, vivendo a Malta tra mare e paesaggio tipico mediterraneo, ci sembra di vedere il nostro ambiente di nascita come fosse la prima volta. Ogni singolo ritorno a casa per vacanze o festività è equivalso a una sorpresa continua, ad un guardare un territorio più che conosciuto con gli occhi di un bambino. Nati entrambi nel nord italia, il nostro orgoglio patriottico è cresciuto, sia per la nostra nazione che per la nostra regione in particolare, la Lombardia. Una delle cose che più ci stupisce è la varietà di “cose da fare” che essa offre, qualcosa che davamo per scontato ma che abbiamo completamente rivalutato. Montagne dove arrampicarsi, fiumi e laghi, paesaggi collinari, borghi caratteristici e metropoli futuristiche,  il tutto annaffiato da un palinsesto di eventi, sagre, mostre e concerti da perdercisi. Le numerose aree naturalistiche lombarde, paesaggisticamente splendide, sono perfette da esplorare con lunghe passeggiate o tour su due ruote, inforcando la sella per scivolare placidamente lungo i sentieri. Il percorso lungofiume che collega Brivio a Trezzo d’Adda, che ci è capitato di percorrere proprio nei giorni autunnali, porta alla scoperta di dighe ed opere ingegneristiche di Leonardo Da Vinci,  di piccoli villaggi  e di panorami che esplodono delle tinte aranciate del foliage. Se si preferisce salutare l’autunno con un tuffo nei sapori dei più tipici e gustosi basta fare un salto in Valtellina, per dare il via alla stagione enogastronomica con un viaggio d’autunno tra pizzoccheri e sciatt. Per farsi inebriare dal formaggio fuso, annegare nella polenta taragna e lanciarsi infine a piè pari in un Nebbiolo delle Alpi. La Valtellina è anche attività all’aria aperta ed esperienze insolite: per un’iniezione di adrenalina, fate come noi, lasciatevi appendere ad una fune tirata tra Albaredo per San Marco e Bema e fatevi sganciare nel vuoto dal team di Fly Emotion per una zip line dai brividi assicurati. Libertà allo stato puro 🙂 Milano invece, capoluogo della cultura, della movida e della modernità, da la possibilità di soddisfare – quasi – ogni voglia con cui ci si sia svegliati la mattina. Se tra una visita al Duomo ed una mostra a  Palazzo Reale vi viene voglia di una colazione all’americana in uno dei quartieri più moderni della città? Un brunch da California Bakery nella futuristica CityLife è quello che fa per voi.  E se invece l’adrenalina che scorre nelle vene è per voi una dipendenza, abbandonatevi al dolce soffio a 370 km/h del simulatore di caduta libera di Aerogravity 🙂  Il più grande tunnel verticale al mondo, nel cuore di Milano, a Rho Pero.  Mica male eh?  Sagre del tartufo, della polenta, del bollito, dei funghi e di ogni altro ben di Dio animano poi le vie di molti piccoli borghi lombardi. Dal festival del gorgonzola agli agrifestival in campagna, l’autunno è perfetto per una full-immersion nelle tradizioni popolari e nei sapori più genuini. Tra le destinazioni autunnali la Lombardia insomma ha un programma decisamente invidiabile.

VIAGGI D’AUTUNNO: UN WEEKEND IN UNA CITTà EUROPEA

Non so a voi, ma a noi i primi tiepidi raggi autunnali mettono una voglia irrefrenabile di trascorrere un weekend in una città europea.  Il clima  mite e la tranquillità delle città che ritornano alla loro quotidiana vita dopo i caotici flussi estivi, ci danno sempre l’idea di momento perfetto per gironzolare a piedi per nuovi quartieri con macchina fotografica al collo e guida tra le mani. Le grandi capitali europee sono mete autunnali perfette e santa Ryanair rende possibili sogni a budget limitato.

I grandi classici Londra e Parigi invogliano sempre ad una nuova visita, così enormi e ricche di dettagli da prestarsi senza problema alcuno a ripetute puntate (noi ci torneremmo infinite volte, e ancora una in più). Parigi ammantata dei colori tenui di questa stagione di mezzo brilla di luce propria: una passeggiata sugli Champs-Élysées tra luci e profumi d’autunno o una crociera sulla Senna a bordo di uno dei Bateaux Mouches sanno di fascino ammaliante.  Un pomeriggio londinese tra le vie di un Hyde Park spruzzato d’oro e rosso, diventa un momento dall’atmosfera magica e permette di vedere la capitale british sotto un punto di vista nuovo.

Lo charme fuliginoso che avvolge le strade di Edimburgo dà il suo massimo nelle uggiose giornate autunnali. I selciati bagnati dalla pioggia intermittente ed i closes stretti e lugubri evocano misteri e leggende senza tempo. La città ha da offrire più di quello che ci si aspetterebbe e noi ci abbiamo trascorso cinque giorni a Edimburgo senza mai stancarci di esplorarla.

Per voi amanti del freddo Nord – noi siamo fan sfegatati dei paesaggi del nord Europa – Stoccolma nella stagione autunnale regala uno spettacolo di luci e ombre che incanta. Grazie alle giornate che iniziano ad accorciarsi in maniera netta la città vive tra albe e tramonti dilatati in un modo incredibilmente suggestivo. Non c’è un periodo dell’anno nel quale i giochi del sole a queste latitudini non stupiscano per la loro unicità: dal sole di mezzanotte in estate, al buio perenne invernale, alle stagioni di mezzo comunque così particolari da rendersi indimenticabili. Fermatevi a bere una zuppa in un localino di Gamla Stan – il centro storico della città – o visitate il museo all’aperto di Skansen, per godervi uno spaccato di vera vita svedese, godendovi la natura nordica versare su sfumature amaranto e zafferano.

Se poi il freddo proprio non vi piace, da buoni cittadini adottivi di Malta non possiamo non consigliarvi di inseguire temperature ancora estive volando verso sud, per un weekend lungo tra i vicoli mediterranei di La Valletta.  Ma Malta non è solo Valletta e l’arcipelago Maltese è tanto piccolo quanto ricco di storia, cultura e paesaggi mozzafiato. Per un’idea di come incastrare tutto in pochi giorni per non perdervi il meglio delle isole, potete consultare le nostre guide su cosa fare a Malta in due giorni e cosa fare a Gozo in due giorni 😉
Qualche dritta da due  local di adozione per un tour perfetto.

ON THE ROAD: VIAGGI D’AUTUNNO ITINERANTI

Il nostro viaggio ideale? Senza dubbio un lungo on the road senza piani! 🙂   Un’idea avventurosa per un viaggio in autunno è quella di caricare l’auto e partire alla volta di un itinerante tour tra le strade d’Europa.
Una delle migliori rotte che ci siamo trovati a percorrere è il lunghissimo tragitto che ci ha portati da Milano verso Amsterdam, passando per la sorprendente Foresta Nera  e per il cosmopolita capoluogo dell’Alsazia, Strasburgo. Meta finale di questo on the road su quattro ruote era…un on the road su due ruote! 🙂  Da Amsterdam è infatti partito il nostro viaggio in bici e barca tra i sentieri ciclabili di un’indimenticabile Olanda. Noi ci siamo divertiti a sfrecciare con le nostre biciclette nella fresca aria estiva olandese, ma il tour operator che ci ha accompagnati nell’esperienza, Verde Natura, ha in catalogo molte opzioni per meravigliosi viaggi lenti in bici, in bici e barca ed a piedi anche nella stagione autunnale ed invernale. Vi consigliamo di dargli un’occhiata 🙂

Un paese che ci ha letteralmente rubato il cuore e che consiglieremo di visitare ora e sempre ogni volta che avremo occasione di farlo è lei, la verdissima Irlanda.  Un on the road memorabile che ci rievoca le stesse profonde emozioni ogni volta che lo riviviamo con la mente. Da Dublino a Dublino, seguendo la costa in senso orario ed attraversando luoghi dalla bellezza selvaggia – a tratti aspra a tratti accogliente – e dalla personalità irripetibile. Una destinazione che diventa ancora più suggestiva per un viaggio d’autunno. I castelli irlandesi, incantevoli in ogni stagione, si trasformano in quadri dai contorni onirici quando i parchi che li circondano si vestono delle tinte vivaci dell’autunno.  Imperdibile poi l’emozione di seguire le dolci curve della strada costiera sul lato ovest dell’isola per inoltrarsi nella regione del Connemara: una brughiera pittoresca,  sospesa tra mare e terra, che accesa dai colori del foliage può essere qualcosa di davvero difficile da dimenticare.

INSEGUIRE IL FOLIAGE: IL VIAGGIO D’AUTUNNO PER ECCELLENZA

Quando il calendario decreta l’inizio della stagione autunnale, è più che lecito incamminarsi in un nuovo viaggio con l’unico scopo di inseguire lo spettacolo del foliage in giro per Italia ed Europa. Ammirare il dolce alternarsi delle stagioni che tinge le foglie degli alberi di rosso, marrone, giallo e di sfumature che solo la natura è in grado di immaginare, prima di depositarle dolcemente sul terreno per creare paesaggi che lasciano col fiato sospeso.

Nella zona di confine tra l’Italia e la Svizzera esiste addirittura un treno dedicato a questo fenomeno, dal nome inconfondibile: il Treno del Foliage. Lungo la storica ferrovia Vigezzina-Centovalli, questo tragitto super panoramico attraversa vallate, boschi e paesini di montagna, tra i paesi di Domodossola e Locarno.  Il percorso di 52 chilometri totali vi permette di ammirare il meglio dell’autunno e a noi personalmente fa sognare anche il solo fatto che esista un’iniziativa di questo tipo, totalmente pensata per questa stagione 🙂

Per restare in tema ferrovie, il Trenino Rosso del Bernina che collega Tirano con St. Moritz, sa offrire in ogni stagione la giusta dose di emozioni.  Tra l’estate di prati e pascoli da ammirare e l’inverno fatto di panorami innevati, l’autunno è il momento ideale per godersi dal finestrino del Trenino Rosso gli scenari infiammati dalla tavolozza di nuances autunnali.

Siamo convinti che il nord Europa sia un viaggio da sogno in ogni stagione, momento e giorno dell’anno. Indiscutibilmente le immense foreste finlandesi portano in scena ogni autunno uno spettacolo impareggiabile, attraendo gli appassionati estimatori del foliage da tutto il mondo. Se fate parte di questo club, scordatevi per un attimo che la Finlandia è la patria di Santa Claus e della neve natalizia ed addentratevi nelle foreste finlandesi alla ricerca di sentieri escursionistici per passeggiare, scarpe da trekking ai piedi,  su tappeti di foglie dorate. Un punto di vista diverso su questa nazione, una di quelle magie che accadono una volta l’anno.

Spostandoci invece verso le zone dell’est, saremmo davvero curiosi di considerare la Slovenia come meta autunnale e di fermarci sulle sponde del Lago di Bled, per fotografare le sue acque e la minuscola isola che campeggia al centro del bacino con l’atmosfera calda dei mesi d’autunno. Le sponde dalla folta vegetazione che cingono il lago, con le fronde colorate dall’estro creativo di questa stagione, siamo certi offrirebbero uno scenario degno di nota.

E dopo aver visto coi nostri occhi il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice – perla naturale della Croazia che ci ha lasciati a bocca aperta e stupiti come pochi luoghi al mondo sanno fare – non osiamo immaginare quanto possa essere mozzafiato lo spettacolo dei suoi bacini d’acqua rapiti dall’incantesimo dell’autunno. La natura prorompente del parco che vira dolcemente verso le sfumature decadenti di questo momento dell’anno e che si riflette nelle acque smeraldo dei laghi: riuscite ad immaginare un paesaggio più incantato?

Vi abbiamo fatto venire un’irrefrenabile voglia di partire, eh? 😛
E voi, quali viaggi d’autunno consigliereste? Quali sono secondo voi le mete perfette per questa stagione? 
Siamo curiosi! 🙂 

Se proprio fremete dalla voglia di prenotare il vostro prossimo viaggio, vi lasciamo qui sotto: